Da sabato in Duomo la mostra «I volti della Misericordia»

Stampa articolo Stampa articolo

“È mio vivo desiderio che il popolo cristiano rifletta durante il Giubileo sulle opere di misericordia corporale e spirituale. Sarà un modo per risvegliare la nostra coscienza spesso assopita davanti al dramma della povertà e per entrare sempre di più nel cuore del Vangelo, dove i poveri sono i privilegiati della misericordia divina. La predicazione di Gesù ci presenta queste opere di misericordia perché possiamo capire se viviamo o no come suoi discepoli”. Queste parole di papa Francesco, tratte dalla Bolla di indizione giubilare “Misericordiae Vultus”, introducono al meglio la mostra “I volti della Misericordia”, che dal 15 ottobre al 1° novembre sarà visitabile nella Cattedrale di Reggio Emilia.
Diciotto pannelli: un’ampia documentazione e sublimi immagini artistiche per riflettere, appunto, sulla grandezza e sulla “storicità” della misericordia.
“I pannelli – afferma il curatore padre Antonio Sangalli, dell’Ordine dei carmelitani scalzi – sono solo evocativi. Lo scopo? Produrre in chi li accosta almeno un disagio, perché se la misericordia ci lascia tranquilli vuol dire che non l’abbiamo capita”.

Continua a leggere l’articolo su La Libertà del 15 ottobre

BLOCCA IL PREZZO! Clicca e scopri le offerte di abbonamento a La Libertà per il 2017

f2

 

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana