“Salviamo gli occhi dal diabete”: Giornata mondiale della vista

Stampa articolo Stampa articolo

“Salviamo gli occhi dal diabete”: è questo lo slogan della Giornata mondiale della vista, che quest’anno si celebra giovedì 13 ottobre, grazie all’impegno delle sezioni provinciali dell’Unione italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, che operano in stretta collaborazione con l’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus e l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms).

Il tema portante dell’edizione 2016, che si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e col Patrocinio del Ministero della Salute, è la prevenzione della retinopatia giornata_vista_2016diabetica, che rappresenta la maggior causa di cecità in età lavorativa (20-65 anni) e che può essere evitata grazie a controlli oculistici periodici. Il diabete, infatti, è una malattia sempre più diffusa: colpisce, secondo gli ultimi dati OMS, 422 milioni di persone nel mondo e può avere effetti devastanti anche sulla vista. Solo in Italia sono affette da retinopatia diabetica almeno un milione di persone e si stima colpisca circa 147 milioni di persone al mondo. Per questo, è fondamentale prestare attenzione agli stili di vita, compresa una corretta alimentazione.

In più di 100 città italiane, da Roma a Catania, passando per Napoli, Bari, Torino, saranno allestiti punti informativi e saranno distribuiti materiali informativi per far conoscere l’importanza di una giusta prevenzione.

“Tuttidichiara Chiara Tirelli, Presidente UICI Reggio Emiliadovrebbero recarsi dall’oculista, non solo in presenza di qualche grave problema e i controlli medici periodici sono essenziali soprattutto in caso di diabete. Ricordiamoci che la vista non è solo il senso che amiamo di più, ma è anche la nostra finestra principale sul mondo: perderla significa minare l’autonomia personale e ciò non è accettabile. Investire oggi in prevenzione infatti – continua Tirelli – significa risparmiare domani: preservare il bene prezioso della vista non è soltanto un nostro dovere morale, ma anche un atto di saggia politica sanitaria, perché evita l’incremento della spesa economica futura”.

Anche la sezione provinciale di Reggio Emilia dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti sarà impegnata giovedì 13 ottobre nell’attività di informazione e prevenzione dedicata alla cittadinanza, mettendo a disposizione l’ambulatorio di corso Garibaldi 26 a Reggio Emilia per l’effettuazione di visite oculistiche gratuite aperte a tutti, previo appuntamento telefonico allo 0522 435656.

Pubblicato in Archivio