Foto missionaria dell’anno, ecco i 3 «clic» saliti sul podio

Stampa articolo Stampa articolo

Da La Libertà dell’8 ottobre 2016

Sabato 24 settembre, al termine della vivace e partecipata “Festa della missione e dei volontari rientrati” , si sono svolte le premiazioni della seconda edizione del concorso fotografico missionario.
I concorrenti erano invitati a proporre foto scattate in luoghi di missione e legate al tema “il quotidiano, la sobrietà e la tenerezza”. Il concorso ha visto la partecipazione di 50 foto, tra le quali la giuria popolare e quella tecnica hanno scelto 12 foto finaliste. Sono state premiate le foto che, a giudizio della giuria, hanno rappresentato al meglio il tema e, nello stesso tempo, avevano un carattere fortemente missionario.
Tra le 12 finaliste ha fatto la parte del leone il Madagascar, immortalato in ben 10 foto scelte, mentre le rimanenti ritraggono attimi di Sierra Leone e India.
La foto vincitrice è stata scattata qualche anno fa da Andrea Guerrini in Madagascar e si intitola “Per mano”. La didascalia spiega “Condotti dai bimbi in giro per il villaggio, guide sicure in un mondo altro”.

foto-missionaria
Dal giudizio espresso dalla giuria: “Questo scatto ci dona un grande senso di serenità, e ci ricorda l’invito di papa Francesco ad andare al passo dell’altro e ad avere grande rispetto e cura per la natura intesa come ‘casa comune’, preziosa eredità del Creato di cui essere custodi e da tramandare alle nuove generazioni.”
Andrea ha vinto un volo a/r per una capitale europea offerto da BBC Service.

Le altre due foto classificate sono di Federica Prampolini con “Fin che la barca va” e di Maria Giulia Sentimenti con “In manus tua Domine”, entrambe scattate in Madagascar durante l’ultimo campo estivo. Per il secondo posto era in palio un premio offerto da cooperativa Ravinala in sinergia con L’Ovile. Alla terza classificata, invece, un buono da utilizzare nelle 3 realtà presenti in diocesi del progetto Nuovamente di Caritas (tutte le foto si possono ammirare su missiophotocontest.wordpress.com).

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana