Sportivi in cammino verso la Porta Santa

Stampa articolo Stampa articolo

Lunedì 26 settembre il mondo dello sport reggiano ha celebrato il proprio Giubileo insieme al vescovo Massimo. I giochi, le testimonianze, poi l’ingresso in Cattedrale

Monsignor Massimo Camisasca abbraccia gli sportivi reggiani e prega con loro davanti alla Porta Santa del Duomo per poi aprirla e oltrepassarla coi ragazzi. Dietro di loro atleti, allenatori, primapagina_20161001_lalibertadirigenti e tutti i partecipanti al Giubileo degli sportivi promosso dal Csi reggiano nel pomeriggio di lunedì 26 settembre.
Dopo la processione dei giovani atleti, l’arrivo in piazza Prampolini davanti al Duomo, dove monsignor Camisasca si è rivolto ai ragazzi delle varie società partecipanti all’evento. (clicca e guarda tutte le foto)

“Cosa cerca un ragazzo o una ragazza nello sport?”, si è chiesto il Vescovo. Innanzitutto di esprimersi attraverso il corpo, ha proseguito. Lo sport ci fa scoprire la capacità di lavorare, di fare sacrifici, di divertirci, di essere in relazione con gli altri. Lo sport è scuola per avere fiducia. Tra i motivi di attrazione dello sport il Vescovo ha citato anche la gioia e la possibilità di incontrare altri coetanei.

Leggi tutto l’articolo su La Libertà del primo ottobre

 

Pubblicato in Associazioni, Liberteca, Slide