Il Congresso Sic di Verona parla reggiano

Stampa articolo Stampa articolo

Le ricercatrici del Laboratorio di ricerca traslazionale del Santa Maria Nuova protagoniste al Congresso SIC di Verona

L’espressione del fattore di trascrizione della proteina RUNX2 nelle cellule tumorali è al centro degli studi presentati

Il 58° Congresso della Società Italiana di Cancerologia (SIC) ha visto tra i protagonisti alcune tra le ricercatrici del Laboratorio di Ricerca Traslazionale del Santa Maria Nuova.

Gloria Manzotti, Cristina Gallo, Mila Gugnoni e Teresa Rossi erano a Verona dal 5 all’8 settembre 2016 per partecipare a quello che da anni è considerato, a livello italiano, uno dei principali momenti di confronto e di interazione nell’ambito della ricerca preclinica in campo oncologico. Il congresso SIC è meta, infatti, di numerosi gruppi di ricerca dei principali IRCCS oncologici e Università Italiani.

Le giovani ricercatrici hanno avuto la possibilità di esporre 3 poster sugli studi al momento in corso al Santa Maria Nuova. I due lavori presentati dalle Dr.sse Manzotti e Rossi sono stati selezionati per essere esposti in una presentazione orale durante il congresso. Entrambi gli studi, finanziati dalla Associazione Italiana Ricerca sul Cancro (AIRC), si concentrano sulla caratterizzazione dei meccanismi molecolari che regolano l’espressione del fattore di trascrizione RUNX2 nelle cellule tumorali. RUNX2 è una proteina chiave nei processi di progressione dei tumori epiteliali in particolare di quelli ormono-relati come il tumore della tiroide e della mammella. I due lavori hanno ottenuto importanti riconoscimenti: la SIC ha premiato il lavoro di Teresa Rossi consegnandole un Travel Grant.   Di ancor più alto prestigio il riconoscimento conseguito dalla Dr.ssa Gloria Manzotti, premiata dalla Fondazione Guido Berlucchi per la migliore presentazione orale del congresso. La Fondazione Berlucchi, che da anni promuove attraverso bandi dedicati studi di alto livello scientifico nel campo oncologico, già in precedenza aveva riconosciuto la qualità della ricerca reggiana con un grant sui tumori della tiroide finanziato alla Dr.ssa Alessia Ciarrocchi.

“È stata davvero una bellissima sorpresa e un grande onore ricevere questo riconoscimento tra tante presentazioni di alto livello di giovani ricercatori italiani – dice la dott.ssa Manzotti – Credo che sia un risultato degno di nota, essendo la SIC il principale Meeting internazionale in campo oncologico in Italia.”

Esprime grande soddisfazione la Dr.ssa Ciarrocchi, coordinatrice del Laboratorio di Ricerca Traslazionale: “Questi riconoscimenti ci confermano che il gruppo sta crescendo e che stiamo lavorando bene – dice – e sicuramente ci incoraggiano a proseguire con ancora più entusiasmo e determinazione. I risultati ottenuti in questo meeting – conclude – aprono le porte a nuove collaborazioni e ci danno un’ulteriore carica per portare avanti le nostre ricerche.”

le-ricercatrici-del-laboratorio-di-ricerca-traslazionale

Le ricercatrici del Laboratorio di Ricerca Traslazionale 

 

 

 

 

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura