Il Csi festeggia il grande successo della Quattro Porte

Stampa articolo Stampa articolo

Taoufik Bazhar della Corradini Rubiera e la sempreverde Isabella Morlini dell’Atletica Reggio hanno vinto la 40^ edizione della Quattro Porte, organizzata come ogni anno dal Centro Sportivo che ha riscosso un buon numero di partecipanti, permettendo a tanti reggiani di vivere una giornata diversa attraverso lo sport tra piazza Prampolini, cuore di Reggio e piazza Martiri del 7 Luglio, immersi quindi nella bellezza del centro storico di Reggio Emilia.

Tra gli Assoluti maschili Bazhar ha vinto con un tempo di 21’41”7 contro i 22’05”02 di Luca Gallinari della Sintofarm Atletica. Al terzo posto un altro atleta della società della Bassa reggiana ossia Daniel Gallinari con 22’12”1, che ha preceduto l’indivuduale Lorenzo Gardini e Fabio Beneventi della Podistica Biasola. Negli Uomini B trionfa Carlo Gandolfi della Sintofarm davanti a Vincenzo Angelillo della Polisportiva Biasola. Tra le donne, invece, la regina è Isabella Morlini che precede Fiorenza Pierli della Corradini Rubiera con il tempod i 23’03”2, rispetto al 24’58”6 e all’atleta della Sampolese Eugenia Kovaleva, che ha terminato il 26’50”3. Bella gara anche per Sara Ligabue dell’Atletica Castelnovo Monti, con un 27’32”5 che ha preceduto Erika Losi della Corradini Rubiera, giunta al quinto posto.

RISULTATI DEI GIOVANI

Tra i ragazzi, negli Esordienti C vince Lidia Argento che percorre 700 metri in soli 2’29”5, precedendo la compagna di squadra Vanessa Reverberi e Laura Angelillo della Polisportiva Biasola. Tra i maschi Alessandro Verona della Polisportiva Arceto percorre il medesimo tragitto in 2’53”2, quindi più lento di Lidia Argento e anche di Vanessa Reverberi (2’44’1) che hanno veramente fatto una splendida gara. Dietro ad Alessandro arrivano Paolo Pigoni del Csi Nuoto Ober Ferrari e Gabriele Diaferia del Centro Sportivo.

Negli Esordienti femminili B oro per Elena Bonora della Corradini Rubiera con 2’12”3, seguita da Lavinia Maria Carmona della Self Atletica e da Emma Reverberi della Podistica Cavriago. Tra i maschi vince Lorenzo Simonelli in 2’15”6, quindi tre secondi dopo Elena Bonora, seguito dal compagno di squadra Riccardo Valli e da Antonio Ignacio dell’Atletica Reggio.

Negli Esordienti A femminili Margherita Giannotti della Pent. Modena arriva in 2’02”6, seguita da Martina Bolognesi della Corradini Rubiera e Silvia Giannotti della Pent. Modena. I maschi invece fanno leggermente meglio, con Elia Moretti della Sampolese che arriva in 1’59’6; dopo di lui Davide Rondanini dell’Atletica Castelovo Monti e Gabriele Verona della Polisportiva Arceto.

Nelle Ragazze, sui 1200 metri, vince invece Anna Bertani della Self Atletica col tempodi 4’20”5, davanti a tre atlete dell’Atletica Castelnovo Monti ossia Rebecca Piagni, Francesca Tincani e Arianna Romei. Nei maschi, col tempo di 4’15’3 arriva Omar Almesmari della Corradini, davanti a Michele Galimberti dell’Atletica Reggio e Ibrahim Maze dell’Acir, quest’ultimo con poche gare nelle gambe, ma tanto talento ancora da esprimere.

Chiudiamo con le Cadette col successo della Self Atletica con Sara Nestola prima e Laura Terzi seconda, mentre fra i maschi vince Jacopo Curti, anch’egli della Self Atletica col tempo di 3’35”6, davanti a Mahamadou Traore dell’Atletica Castelnovo Monti e a Roberto Ferretti della Corradini Rubiera.

Dopo le premiazioni finali, da parte di William Reverberi del Coni, Domenico Savino della Fondazione e Alessandro Munarini, vice presidente vicario del Csi, l’impeccabile Stefano Morselli di Podisti.Net al microfono, ha ringraziato il Centro Sportivo per l’organizzazione di questo splendido evento, dando appuntamento a tutti al prossimo anno per la 41^ Quattro Porte.

Il bilancio della Quattro Porte è stato quindi positivo, ma a parlarcene sarà il vice presidente vicario CSI Alessandro Munarini, che ieri rappresentava il Centro Sportivo in vece del presidente Cesare Bellesia, fermato da un’indisposizione.

“La Quattro Porte è stata un momento di festa, un incontro tra le personem nonché un momento culturale. Le persone si sono interessate già dal pomeriggio quando stavamo montando o gonfiabili o l’attrezzatura per il salto con l’asta, che ha avuto un grande successo. I culmine lo si ha avuto nel pomeriggio quando la ginnastica artistica, la ritmica, le animazioni per i bambini, le attività di Onde Chiare e le gare podistiche giovanili, hanno scatenato tanta curiosità e voglia di partecipare da parte di tutti, dai più piccoli ai più anziani, alle famiglie. La gara podistica serale ha visto in campo diversi professionisti e anche se le adesioni alla competitiva non sono state tantissime, complice anche una serata piuttosto freschina, ciò che a noi è piaciuto tanto è stato il coinvolgimento della gente dall’inizio alla fine, dando vita ad una bella festa, anche di integrazione culturale, visto che in piazza c’erano persone di vari culture e nazionalità”.

Il prossimo appuntamento del Csi è il Giubileo dello Sportivo in programma il prossimo 26 settembre. Ce ne parli un attimo: “Lunedì 26 settembre alle 18 ci troveremo in piazza Prampolini, davanti al Duomo, per celebrare il Giubileo dello Sportivo nell’anno della Misericordia. Ci saranno sportivi di altissimo livello che abbracceranno le persone, poi avremo il passaggio sotto la Porta Santa: anche quello sarà un momento di incontro della città. E’ questo ciò che deve fare lo sport: creare comunione e aggregazione, ossia lo stesso obiettivo che ci eravamo dati per la Quattro Porte perchè è la cosa alla quale teniamo di più”.

Pubblicato in Articoli, Associazioni, Slide