ACR in viaggio con Giuseppe

Stampa articolo Stampa articolo

Il campo scuola di fine agosto a Caderzone di Trento

Dopo i grest, i campeggi, le vacanze di famiglia, finalmente a fine agosto è arrivato anche il tempo per il camposcuola dell’Acr (Azione Cattolica Ragazzi) che è un’esperienza coraggiosa perché pensa di fare, nello spazio di 8 giorni, di un gruppo di ragazzi che spesso non si conoscono… un gruppo di amici!
Non ci siamo accorti che in pullman con noi è salito anche Giuseppe: non era l’unico passeggero di famiglia numerosa, con lui avremmo fatto un viaggio straordinario!

La Casa «Madonna della Neve»
Per la prima volta siamo andati a Caderzone, Trento.
L’accoglienza ricevuta è stata molto calorosa, sia dai gestori della casa per ferie, sia dagli abitanti del paese, sorridenti e cordiali a ogni nostro passaggio.
La casa è gestita da una famiglia volontaria molto premurosa e disponibile dell’Azione Cattolica di Fidenza, che non ha mai fatto mancare deliziosi pasti alle nostre bocche affamate.
Molte attività sono state possibili sia nella casa, che disponeva di un ampio salone e di un terrazzo con una vista suggestiva, sia in paese, che dispone di varie aree e campi adatti a gruppi.
Tra tornei di calcetto e pallavolo e grigliate, tra giochi con misteri e momenti di riflessione, anche nei giorni non trascorsi in gita il tempo è volato.
Di giorno inoltre le attività all’aperto si svolgevano con una splendida cornice: alte, verdi montagne illuminate dal sole offrivano uno spettacolo mozzafiato.

Elena

Leggi tutti i contributi dei ragazzi Acr su La Libertà del 17 settembre 

dsc_0012-2

Pubblicato in Articoli, Associazioni