Il Festival del Libro d’artista e della piccola edizione di ILDE di nuovo a Reggio Emilia

Stampa articolo Stampa articolo

Per il quarto anno consecutivo, Reggio Emilia ospita la versione italiana del “Festival del Libro d’artista e della piccola edizione” che a Barcellona l’Associazione ILDE (I Libri de…) organizza sotto la direzione artistica di Elisa Pellacani da nove anni, presentandolo nel giorno mondiale del libro e del diritto d’autore, il 23 aprile.

Contestualizzata sul territorio con incontri, workshops e performances pensati per l’occasione, “FARE LIBRI” offre uno spaccato internazionale sulla progettazione editoriale artistica, coinvolgendo nell’accezione più contemporanea di “libro d’artista” linguaggi paralleli al mondo più strettamente grafico-editoriale per un’apertura a 360° sul libro come forma di espressione libera e a tutt’oggi innovativa nella narrazione “sensibile”, con la riscoperta di forme e processi legati a un approccio sperimentale e spesso artigianale del fare.
Di nuovo grazie alla collaborazione del Comune e dei Musei Civici di Reggio Emilia che hanno creduto nel valore propositivo della manifestazione per un pubblico non solo di addetti ai lavori, “FARE LIBRI” si tiene nell’edizione 2016 a Palazzo Casotti, dal 15 al 18 settembre, con un prezioso cartellone di appuntamenti in cui la musica, il teatro, la poesia e la fotografia sono chiamati a interagire con l’aspetto propriamente oggettuale e fisico del libro.

In mostra, la selezione di libri d’artista e piccole edizioni con cui autori internazionali hanno risposto al tema del festival 2016, “GAME BOOK” (Il libro-gioco): progettare e fare libri riscopre l’aspetto più giocoso della produzione artistica, in cui l’artista invita il pubblico ad adottare nuovi alfabeti e prospettive personali per interagire con concetti anche complessi, a volte molto seri, sempre in bilico tra unicità del prototipo e serialità dell’edizione. Così si rivalutano la bellezza del tatto e del messaggio non verbale, ma, al tempo stesso, si entra in contatto con un universo sottile eppure espanso, difficilmente esplorabile di persona perché non entra nei circuiti delle grandi metrature, affascinante come lo sa essere il libro e la sua lunga storia: ecco che il libro “d’artista” torna a proporre un’editoria di qualità, di ricerca, spesso al limite con l’oggetto.

Una conversazione che riguarda in realtà gli aspetti della produzione e l’incontro delle manualità con le nuove tecnologie, nella carta, nella stampa e in veri e propri “ibridi” dove le pagine lasciano al posto alla tridimensionalità e all’uso poliedrico di mezzi. Non mancano i libri in stoffa, in ceramica, in argento, in legno e quelli fatti con materiali commestibili, accanto a raffinate esecuzioni calligrafiche, dal sapore tipografico d’altri tempi, illustrate a mano o a stampa. Il sapere artigiano incontra la progettualità su un concetto ampio come lo è quello del libro, inteso come sequenzialità, come serie di concetti raccolti in un unico risultato, come “gioco” tra il contenuto e le forme idonee per esprimerlo. Senza dimenticare l’ironia, anche su se stessi, gli autori dei libri d’artista in mostra hanno accolto, ancora un anno, l’invito del Festival come motivazione per andare un po’ “oltre”, quasi per sfidare le più ovvie e moderne tecnologie, rompendo le leggi più ortodosse della rilegatura e della comunicazione allargata. Preferendo ricordare che “fare libri” è un gioco non solo attuale, ma capace di eludere ogni regola, abbattere le barriere, per poi ricominciare. Appunto, un gioco senza fine.

farelibri-2016
FARE LIBRI 2016 apre giovedì 15 settembre alle 18 con un omaggio a Corrado Costa (di cui verranno esposti, grazie alla collaborazione con la Biblioteca Panizzi, alcuni suoi libri d’artista originali) e con uno spettacolo di giocoleria tra i delicati libri in mostra creato dall’acrobata Azzita Alloy, grazie alla sinergia con il Dinamico Festival appena concluso. Poi sono previsti incontri con gli autori del Festival, appuntamenti specifici sul libro e sulla poesia (con Lia Rossi, sabato mattina), sul libro e sulla fotografia (con Laura Sassi e con Nicolas Boria, sabato pomeriggio), sul libro come oggetto scultoreo (con Luca Prandini, domenica mattina, che terrà anche un workshop per bambini con la “Scuola Itinerante del Libro”), sulla stampa d’arte e sul libro illustrato (con Stefano Grasselli e Nicola Manfredi per la stamperia reggiana Mavida). Occasioni per un dialogo con il pubblico ma anche per uno sguardo sul libro arricchito dall’incontro di linguaggi performativi, in cui il rapporto autore-fruitore è allargato al pubblico presente, sulle note della chitarra e con la voce di Giulio Vetrone nel concerto, attesissimo, di sabato sera.
Il “Festival del Libro d’artista e della piccola edizione” dopo i quattro giorni di kermesse continua: mentre l’associazione ILDE sta preparando la decima edizione prevista per il 2017 (“Naturally a book”, info: ildebook@gmail.com), dal 5 novembre, con la riapertura di Palazzo Magnani, l’”Artist Book Corner” (nel book shop dello stesso Palazzo Magnani) proporrà alcuni dei libri e delle edizioni dei festival di ILDE in maniera continuata, e dal 3 al 6 novembre prossimi FARE LIBRI sarà a Sassuolo, con libri dal Fondo di ILDE e nuovi appuntamenti sul filo della passione editoriale.

Gli autori in mostra:

Béatrice Angebert (Francia), Lourdes Amira Aranda Astudillo (Messico), Pietro Antolini (Italia), Cynthia Araya Dávalos (Cile), Márton Barabás (Ungheria), Cristina Berardi (Italia), Nicolas img_4545Bianco-Levrin, Francia, Isabella Bignardi (Italia), Valentina Biletta (Italia), Loretta Cappanera (Italia), Anna Castelli (Italia), Annie Cicale (USA), Carmela Corsitto (Italia), Gwen Diehn (USA), Marie José Doutres (Francia), Brigitte Duplessis-Kergomard (Francia), Ivan Garcia (Spagna), Stefania Giuliani (Italia), Annamaria Giustardi (Italia), Ariadna Goberna & Ada Arbós Bo (Spagna), Mar Gonzales Novell (Spagna), Stefano Grasselli (Italia), Grup Portolà 10 (Spagna), Gianni Guerzoni (Italia), Suzanne Herisson (Francia), Emi Huguet Ciurana (Spagna), Andrea Lasserre (Argentina), Dámaris Llaudis Reyes (Spagna), Virginia Maluk Manzano (Cile), Elena Mantovani (Italia), Margarita Mascaró Pérez (Spagna), Virginia McKinley (USA), Mauro Molinari (Italia), Gianremo Montagnani (Italia), Paolo Oliva (Italia), Beatrice Palazzetti (Italia), Ilenia Pascucci (Italia), Anne Peillex (Francia), Elisa Pellacani (Italia), Susanna Pellegrini (Italia), Sofia Piqueras Mir (Spagna), Fidel Pereiro Ordiñana & Gemma Mercader Baque (Spagna), Pilar Pons (Francia), Luca Prandini (Italia), Anne Rippy (USA), Lia Rossi (Italia), Maria Antonia Sanchez Fernandez (Spagna), Isabel Sevillano Palacios (Spagna), Carme Sol i Serena (Spagna), Roberta Spettoli (Italia), Albertina Tafolla Rodriguez (Messico), Taller de Pintura Creativa (Spagna), Marilena Torlai (Italia), Diana Isa Vallini (Italia), Ivo Vezzani (Italia), Sigrid Vollmer (Germania), Pia Wortham (Messico), Simonetta Zanuccoli (Italia).

PROGRAMMA 2016

Contatti:
Associazione ILDE (I Libri de…)
Tel. 333 5260125
ildebook@gmail.com

Pubblicato in Archivio