«Nuovo Balletto Classico», tanti giovani in movimento

Stampa articolo Stampa articolo

Primi passi (di danza) per la nuova cooperativa

Da La Libertà del 6 agosto

La ‘neonata’ cooperativa “Nuovo Balletto Classico”, subentrata al notissimo Balletto Cosi-Stefanescu, ha superato egregiamente il suo debutto.
Il mese di corso estivo dal 4 al 30 luglio ha visto un’affluenza inaspettata con più di 220 allievi e allieve provenienti da tutte le regioni italiane e anche dall’estero: Francia, Inghilterra, Belgio, Cina e Messico. I giovani stagisti avevano un’ampia scelta di materie d’insegnamento: danza classica, punta, repertorio, danza di carattere, passo a due, danza contemporanea, Pilates e Gyrokinesis tenute da ben 12 maestri tra gli interni della Scuola stessa e gli ospiti stranieri.

I quattro giovani che con determinazione e coraggio hanno raccolto l’eredità dei loro maestri (età tra i 28 e i 35 anni) sono tre primi ballerini della Compagnia Cosi Stefanescu – Elena Casolari, Dorian Grori e Rezart Stafa – e un’insegnate della Scuola, Nicoletta Stefanescu, figlia del Maestro Stefanescu. La nuova cooperativa sta puntando soprattutto sulla Scuola pensando in un secondo tempo al settore degli spettacoli, anche se ci sono già delle richieste.

allieve-della-Scuola-di-Balletto

Chiediamo alla signora Cosi un bilancio di questo primo periodo di nuova gestione: “Mi sembra che meglio di così non poteva andare, anzi ha superato le nostre previsioni. I ragazzi che frequentano d’estate, nella maggioranza non hanno fatto la scelta di diventare ballerini professionisti, ma sono felici di aver trascorso una o due settimane in un ambiente così professionale e con maestri che comunque esigono da loro di dare il meglio di sé. Questo dà dignità ai ragazzi e li fa felici.
Quando invece vediamo qualcuno di molto portato è nostro dovere segnalarlo ai genitori. Non sempre questa notizia è ben accetta perché comunque significa scelte importanti come il trasferimento di un giovane in un’altra città, il cambio della scuola, il dover lasciare le amicizie… ma se c’è una forte motivazione da parte del ragazzo, anche i genitori sono contenti!”.

In questo periodo pieno di giovani la sede sembra ancora più bella, rinnovata un po’ nel suo arredamento per dare una sorta di ‘benvenuto’ a tutti quelli che arrivano, e soprattutto al sabato sono veramente tanti, genitori, maestri e parenti, che hanno la possibilità di vedere tutte le lezioni frequentate dai loro ragazzi, dalla mattina alle 9.30 fino alle tre del pomeriggio in un clima di festa .

Il prossimo appuntamento è per il 3 settembre ultima sessione d’esami d’ammissione per la frequenza all’anno scolastico 2016/2017, anno che inizierà mercoledì 14 settembre.

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura