Luciano Lanzoni, da 26 anni con il popolo malgascio

Stampa articolo Stampa articolo

Proponiamo un articolo su Luciano Lanzoni, missionario laico, da 26 anni in Madagascar, a cura del Centro Missionario diocesano.

Luciano Lanzoni, classe 1958, geograficamente appartiene alla Diocesi di Carpi ma il suo legame con la Chiesa di Reggio Emilia – Guastalla è forte.
Ha lavorato in fabbrica, ha iniziato a servire i più abbandonati prima a Reggio Emilia e poi a Modena.
Dal 1990 presta il suo servizio in Madagascar. Inizialmente ha lavorato ad Ambositra, al Foyer Sainte Marie, a 250 km da Antananarivo (la capitale del Madagascar). Il Foyer, aperto nel 1967, è espressione dell’amore per i piccoli di un padre gesuita francese e di un frate malgascio. Il centro, nonostante periodi burrascosi, è ancora aperto ed accoglie – e cerca di recuperare dal punto di vista sanitario e reinserire socialmente – diverse categorie di malati: lebbrosi, tubercolotici, handicappati fisici e mentali, detenuti, povera gente.
Dal 2007 al 2011 ha lavorato anche nell’ambito dei progetti di sviluppo dell’Ong di Reggio Emilia, Reggio Terzo Mondo (Rtm), trasferendosi da Ambositra a Manakara.

Lo incontriamo a tavola, ad un pranzo in casa di amici, e ci facciamo raccontare dei progetti che sta seguendo e del suo impegno spirituale.
Nel 2011, terminato l’impegno con RTM, Luciano si è fermato in Madagascar per accompagnare nella comunione i 45 tra Servi e Serve della Chiesa malgasci.

Leggi tutto l’articolo su La Libertà del 6 agosto

Luciano-Lanzoni-ok

Pubblicato in Articoli, Slide, Vita diocesana