Coldiretti Terranostra: «l’agriturismo è il nuovo modo di intendere l’attività turistica»

Stampa articolo Stampa articolo

Oltre 6,5 milioni di presenze previste negli agriturismi italiani nell’estate 2016 con un aumento stimato pari al 8% rispetto allo scorso anno per effetto soprattutto degli stranieri, soprattutto tedeschi, francesi e del nord Europa. È quanto emerge da una stima della Coldiretti/Terranostra dalla quale si evidenzia che si tratta del risultato di un interesse crescente per la campagna ed i suoi prodotti ma anche dalla ricerca di tranquillità lontano dai luoghi affollati e per dimenticare le paure dopo i recenti episodi internazionali.

La maggiore concentrazione delle presenze negli agriturismo reggiani si registra in primavera ed in autunno. Al contrario delle destinazioni più turistiche il mese di agosto registra un rallentamento dell’attività anche se – sottolinea la Coldiretti di Reggio Emilia – le aziende dell’Appennino Tosco Emiliano beneficiano, grazie al clima e all’ambiente, di più importanti lussi turistici soprattutto quelle realtà che hanno saputo meglio diversificare ed innovare l’offerta, con attività di equitazione, trekking o escursioni tra i boschi.

agri3

« Negli anni, spiega Roberto Punghellini, presidente di Terranostra Reggio Emilia, si è sviluppato un nuovo modo di intendere il turismo che coniuga l’attenzione per l’ambiente ed l’interesse per le tipicità enogastronomiche. Le aziende agricole agrituristiche ne rappresentano la massima espressione, precisa Punghellini. Negli anni sono state in grado di ridurre al minimo l’impatto ambientale e valorizzare la cultura, le tradizioni e le bellezze naturali del territorio, disegnare il paesaggio e al contempo conservare la biodiversità».

La capacita di mantenere inalterate le tradizioni enogastronomiche nel tempo è – continua Coldiretti – la qualità più apprezzata dagli ospiti degli agriturismi. Molti agriturismi si sono attrezzati con l’offerta di alloggio e di pasti integrandola anche con colazioni al sacco, con l’allestimento di aree per picnic, tende e camper per rispondere alle sempre più diverse esigenze anche da chi desidera solo acquistare i prodotti aziendali di campagna amica.

In molti casi la vendita dei prodotti tipici – precisa la Coldiretti – è accompagnata anche dalla possibilità di assaggi e degustazioni “guidate”, che consente di fare una scelta consapevole difficilmente possibile altrove, ma anche di verificare personalmente i processi produttivi in un ambiente naturale tipico della campagna.

Di fronte ad una offerta così variegata è nata l’App Coldiretti “Farmersforyou” per mettere in connessione gli imprenditori agricoli italiani con i nostri connazionali e con i cittadini di tutto il mondo che si recano in Italia ed intendono acquistare prodotti o dormire nelle aziende agricole. È possibile scegliere gli agriturismi dove poter soggiornare nei più bei paesaggi della campagna italiana, i mercati di Campagna Amica, le fattorie, e le botteghe dove poter acquistare il vero made in Italy agroalimentare, ma anche i ristoranti che offrono menù con prodotti acquistati direttamente dagli agricoltori di Coldiretti.

 

Pubblicato in Articoli, Associazioni