Francesco esorta i giovani: «Osate cambiare il mondo»

Stampa articolo Stampa articolo

Il Papa non fa sconti agli oltre 1.500.000 partecipanti radunati per la Messa al Campus Misericordiae. La prossima Gmg si svolgerà a Panama nel 2019

Non fa sconti, il Papa, alla folla sterminata di oltre un milione e mezzo di giovani che lo ha atteso tutta la notte al Campus Misericordiae. Non edulcora la concretezza, a tratti anche drammatica, della vita, come del resto ha fatto nei tre affacci dalla finestra dell’arcivescovado, la stessa di Giovanni Paolo II: “Potranno giudicarvi dei sognatori”.
La colpa del “popolo” della Gmg è quella di credere “in una nuova umanità, che non accetta l’odio tra i popoli, non vede i confini dei Paesi come delle barriere e custodisce le proprie tradizioni senza egoismi e risentimenti”.
“Non scoraggiatevi”, l’invito di Papa Francesco intriso di fiducia: “Col vostro sorriso e con le braccia aperte voi predicate speranza e siete una benedizione per l’unica famiglia umana”.
Già dal suo ingresso ufficiale alla XXXI Gmg, nella cerimonia di accoglienza al Parco Blonia, Francesco aveva cominciato con un attestato di fiducia nei confronti del “volto giovane” della Misericordia: “La Chiesa oggi vi guarda, il mondo vi guarda, e vuole imparare da voi”. Appuntamento, fra tre anni, a Panama.

Leggi l’articolo completo di Sara Ferretti su La Libertà del 6 agosto

francesco-gmg

Pubblicato in Articoli, Slide, Vita diocesana