“Amore che vieni, amore che vai”, stasera il concerto a Reggio

Stampa articolo Stampa articolo

Un omaggio ad uno dei più grandi musicisti italiani, che con le sue canzoni e la sua musica ha caratterizzato un’epoca e anche dopo la sua scomparsa è rimasto nel cuore di tutti.

Si intitola appunto “Amore che vieni, amore che vai” sottotitolo Fabrizio De Andrè, le donne e altre storie, il concerto in programma lunedì 1 agosto alle ore 21.30 in centro storico a Reggio Emilia in piazza Prampolini. L’evento – a ingresso gratuito – è la dodicesima tappa della 21esima edizione della notissima rassegna musicale “Mundus” organizzata da ATER – Associazione Teatrale Emilia Romagna in collaborazione con la Regione Emilia Romagna e tutti i Comuni partecipanti, che si svolge dal 7 luglio al 15 agosto tra Reggio Emilia, Casalgrande, Correggio, Scandiano e Carpi.

Sette musicisti di sicuro talento e diverse esperienze hanno scelto di partecipare ad un progetto-omaggio a Faber non esclusivamente dedicato alle donne ma dando ed esse lo spazio che a loro dava Fabrizio De André. Sono Cristina Donà (voce), Rita Marcotulli (pianoforte), Enzo Pietropaoli (basso), Fabrizio Bosso (tromba), Javier Girotto (sax), Saverio Lanza (chitarre), Cristiano Calcagnile (batteria e percussioni).

amore-che-vieni_correggio-10-ALL-light

“In un angolo della memoria – sottolineano tutti insieme – molti di noi hanno protetto alcune canzoni: vuoi per ricordare l’accendersi veloce di una passione d’amore che si pensava eterna o al contrario: la sua incertezza e mutevolezza. Per ricordare personaggi tanto simbolici quanto teneri o paradossali, romantici o beffardi; ironici, carichi di una allegria che si trasforma in lieve cinismo ma anche portatori d’un etica civile tanto moderna quanto oggi spesso dimenticata.

Molte di queste canzoni e di questi personaggi appartengono alla poetica di Fabrizio De André. Una poetica colta, curiosa della vita, attenta al mondo e alle sue ingiustizie. E in questa poetica una parte grande è dedicata alle donne. Tutte. A quelle che volano, che piangono; che amano riamate o che vengono lasciate e diventano storie struggenti; quelle che creano il mondo, lo amano ma vorrebbero cambiarlo per essere felici”.

Paul Eluard ha scritto: “Ci sono parole che aiutano a vivere e sono parole innocenti” e le parole dedicate da Faber alle donne sono tutte parole innocenti: da Maria a Boccadirosa a Marinella…

La tappa successiva di Festival Mundus sarà quella con “Moments Like These” il concerto della nota cantante e musicista jazz Mariama previsto per mercoledì 3 agosto alle ore 21.30 a Correggio nella suggestiva cornice del Cortile del Palazzo dei Principi.. Ingresso libero.

Per informazioni visitare il sito internet www.festivalmundus.it e la pagina Facebook ‘Festival Mundus’, o inviare una mail a mundus@ater.emr.it

Pubblicato in Archivio