Camisasca: «Crediamo nella forza della preghiera»

Stampa articolo Stampa articolo

Camisasca interviene dopo la barbara uccisione di padre Hamel: “Crediamo nella forza della preghiera”

pèreJacquesHamel3

– Padre Jacques Hamel –

Vi parlo dalla Giornata Mondiale della Gioventù a Cracovia, dove si vive un’atmosfera particolare. Qui centinaia di migliaia di giovani provenienti da molti Paesi dell’Europa e del mondo vivono una reale esperienza di incontro, di comunicazione, di ascolto attorno ai loro vescovi e soprattutto attorno alla Persona di Gesù, in attesa dell’arrivo del Santo Padre.

Quest’atmosfera è continuamente attraversata dalla scia di sangue che sembra non interrompersi mai. Una scia di sangue che porta turbamento e che pone dentro ciascuno la domanda: fino a quando?

Che cosa è possibile fare?

La risposta che noi qui viviamo è la risposta del cambiamento del cuore, quella più radicale; evidentemente non è l’unica risposta, ma da essa nascono altre responsabilità che spettano agli uomini di governo e a chi ha cuore la sorte dei popoli.

Crediamo nella forza della preghiera affinché Dio allontani dalle nostre nazioni le terribili prove a cui stiamo assistendo e non renda ancora più doloroso il frutto di una follia che vediamo dilagare sempre di più intorno a noi.

+ Massimo Camisasca

pèreJacquesHamel1

– Padre Jacques Hamel, 86 anni, ucciso dagli islamisti a Rouen (Francia) la mattina di martedì 26 luglio 2016 mentre celebrava la Messa nella parrocchia in cui prestava servizio pastorale –

Pubblicato in Slide, Vita diocesana