“Mar da Lua”: Mimmo Epifani e Josè Barroso a Mundus

Stampa articolo Stampa articolo

Un magico concerto di musica etnica che mette in evidenza le affinità di due culture musicali, quella del portoghese e quella del Sud Italia.

Mimmo Epifani e Josè Barros presentano “Mar da Lua”, mercoledì 27 luglio alle ore 21.30 nella storica cornice del cortile del Palazzo dei Principi a Correggio. L’evento – ingresso: 2 euro – è la nona tappa della 21esima edizione della notissima rassegna musicale “Mundus” organizzata da ATER – Associazione Teatrale Emilia Romagna in collaborazione con la Regione Emilia Romagna e tutti i Comuni partecipanti, che si svolge dal 7 luglio al 15 agosto tra Reggio Emilia, Casalgrande, Correggio, Scandiano e Carpi.

Mimmo Epifani è considerato dalla critica uno dei migliori conoscitori e musicisti di musica etnica a livello internazionale, per le innovative tecniche di improvvisazione al mandolino, che diventa con lui un sound acustico moderno e sincopato, contaminato con il jazz, il reggae, i ritmi ska, fino alla musica rock.  Epifani presenta il suo ultimo lavoro, “Mar da Lua”, in collaborazione con Josè Barros, album frutto di una profonda e attenta ricerca. Si assiste così ad una vera e propria fusione delle due tradizioni, dove i brani del Sud Italia vengono interpretati dagli strumenti tipici portoghesi di José Barros e quelli afferenti al repertorio portoghese, suonati con gli strumenti a corda di Mimmo Epifani.

Mimmo-Epifani-e-José-Barros

Mimmo Epifani e Josè Barros

La contaminazione proposta è un disco-percorso che accompagna l’ascoltatore nel vasto repertorio tradizionale dei due Paesi, talvolta con la leggerezza e la malinconia del Fado, talvolta con il ritmo trascinante della pizzica. Le voci di Barros ed Epifani si alternano sugli intrecci degli strumenti a corda, mandola, mandoloncello, chitarra barbiere, chitarra da fado, cavaquino, braguesa e viola campaniça. Nel disco sono contenuti sia brani inediti sia i classici dei maestri che hanno segnato la cultura popolare dei rispettivi paesi come José Afonso e Amalia Rodrigues, come Domenico Modugno e Matteo Salvatore.

Mimmo Epifani è certamente un artista di razza, uno di quelli che stabiliscono di dedicare gran parte della propria vita, giorno dopo giorno e anno dopo anno, alla musica. È un appassionato sincero della propria arte, appresa in un salone da barbiere a San Vito dei Normanni, dove, giovanissimo, Epifani si avvicinava alle tradizioni popolari e alla tecnica della mandola ‘da barbiere’, di cui diventa un virtuoso e che lo ha reso noto in tutto il mondo.

La tappa successiva di Festival Mundus sarà quella con “Parientes” il concerto che lega insieme sul palco la voce di Peppe ‘Avion Travel’ Servillo, il sax soprano e baritono di Javier Girotto, il pianoforte, le tastiere e la voce di Natalio Mangalavite, previsto per venerdì 29 luglio alle ore 21.30 a Reggio Emilia nella suggestiva cornice di piazza Fontanesi in centro storico. Ingresso: 2 euro.

Per informazioni visitare il sito internet www.festivalmundus.it e la pagina Facebook ‘Festival Mundus’, o inviare una mail a mundus@ater.emr.it

Pubblicato in Archivio