Calendario Liturgico: il 22 luglio è Santa Maria Maddalena

Stampa articolo Stampa articolo

Mercoledì 20 luglio – Festa (anticipata) di S. Brigida, compatrona d’Europa

Nel calendario proprio delle Chiese dell’Emilia – Romagna, dopo gli aggiornamenti al Messale Romano del 2003, alla data del 20 luglio si anticipa in tutte le parrocchie la festa di Santa Brigida di Svezia (vissuta nel XIV sec.), proclamata nel 1999 da san Giovanni Paolo II patrona d’Europa insieme a Santa Caterina da Siena e a Santa Teresa Benedetta della Croce (Edith Stein). Di questa straordinaria donna — diventata religiosa dopo aver vissuto santamente per oltre 25 anni il matrimonio e rimasta vedova —, la Chiesa universale celebra la festa alla data del 23 luglio, giorno della sua nascita al cielo (1373, a Roma).

Scarica sotto i testi e le letture bibliche della festa.

Liturgia di Santa Brigida

 

Cattedrale

Venerdì 22 luglio: Festa di Santa Maria Maddalena

Ha avuto notevole rilievo, anche sui media laici, la notizia che la Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti con decreto del 3 giugno 2016, su indicazione del Santo Padre Francesco, ha elevato la memoria di Santa Maria Maddalena (22 luglio) a festa.

Le orazioni rimangono quelle del Messale al 22 luglio; diventano obbligatori l’Inno di Lode (il Gloria) e un nuovo Prefazio della Preghiera Eucaristica dal titolo suggestivo “Apostola degli apostoli”.

L’Ufficio Liturgico mette a disposizione: la traduzione approvata per la lingua italiana del nuovo prefazio della festa e le modifiche da inserire nella Liturgia delle Ore; due testi di S. E. mons. Arthur Roche, Segretario della Congregazione del Culto, a commento della festa e del nuovo prefazio: Infine, vengono messi a disposizione i testi completi per la Messa, le Lodi e i Vespri.

Commento Roche Festa

Commento Roche Prefazio

Prefazio

Variazioni Liturgia delle Ore

Liturgia di Santa Maria Maddalena

 

Sabato 23 luglio: Festa di Sant’Apollinare, Patrono dell’Emilia – Romagna

In tutte le chiese dell’Emilia – Romagna, il 23 luglio si celebra la festa di Sant’Apollinare, Patrono della nostra Regione. Evangelizzatore verso la fine del secondo secolo nella regione Flaminia (Romagna), Apollinare divenne il primo vescovo di Ravenna. Il suo annuncio di Cristo ai pagani fu sigillato con il martirio, ricordato da sempre al 23 luglio.

* Dal 2013, per noi reggiano-guastallesi, la festa del Patrono della Regione si è arricchita di ulteriori motivi di gioia, fraternità ecclesiale e preghiera, sedendo sulla cattedra di sant’Apollinare, quale arcivescovo metropolita di Ravenna-Cervia, il nostro Lorenzo Ghizzoni.

L’Ufficio liturgico mette a disposizione i testi completi per la Messa e le Lodi; mentre i Vespri, quest’anno, essendo sabato, vengono omessi.

Liturgia di Sant’Apollinare

 

Pubblicato in Archivio, Articoli