Festa per i 100 anni della maestra Anna Maria Lindner

Stampa articolo Stampa articolo

La maestra Anna Maria Lindner, esemplare figura del laicato cattolico reggiano, ha festeggiato martedì scorso il secolo di vita; infatti è nata il 5 luglio 1916. Ha ricordato questo importante traguardo con una Santa Messa celebrata dal padre servita Umberto Scalabrini, che ha sottolineato il “cuore aperto” della centenaria.

Foto-1_Messa

Anna Maria Lindner ha fatto del servizio alla Chiesa universale e locale la peculiarità della sua lunga esistenza, un secolo!, che ha già attraversato ben nove pontificati (Benedetto XV, Pio XI, Pio XII, Giovanni XXIII, Paolo VI, Giovanni Paolo I, Giovanni Paolo II, Benedetto XVI, Francesco) e sei episcopati (Brettoni, Socche, Baroni, Gibertini, Caprioli, Camisasca).

Notevole, prezioso e qualificato è stato il suo impegno soprattutto nell’Azione Cattolica – Gioventù Femminile, di cui è stata una meravigliosa protagonista – e Unione Donne -: attiva e generosa propagandista e poi delegata diocesana dei Fanciulli Cattolici. La riconoscenza dell’Associazione alla maestra Lindner, fedelissima iscritta da tantissimi decenni all’A.C., è stata espressa dal presidente diocesano Andrea Cavazzoni .

Foto2_Lindner_Cavazzoni

Anna Maria Lindner con il presidente Ac Andrea Cavazzoni

Durante la celebrazione numerose sono state le testimonianze sull’opera generosa, umile svolta da Anna Maria anche nella parrocchia di Santo Stefano e per le missioni, per le quali ha organizzato tante iniziative volte alla raccolta di fondi.

“Una maestra autentica, che ha insegnato con l’esempio e con la testimonianza della sua vita. Il Signore ha già iniziato a ricompensarla in questo mondo, donandole un’esistenza così lunga come numerose sono le generazioni di fanciulli che Anna Maria Lindner ha saputo educare”, così ha scritto il cardinale Camillo Ruini.

Profonda e solida fede, Messa quotidiana, intelligenza vivace, rigore, riservatezza, pazienza, sono le doti che contraddistinguono Anna Maria Lindner. Intensa la sua devozione alla Madonna della Ghiara.

Alla celebrazione – conclusa dal canto del “Magnificat” – ha fatto seguito un momento di festa con il tradizionale taglio della torta.

gar

Pubblicato in Articoli, Slide, Vita diocesana