Guastalla: la cultura riparte con i giovani

Stampa articolo Stampa articolo

Il progetto divulgativo dei «Giovani Maldottiani»

Dici “antica biblioteca” e la mente corre subito ad un ambiente ‘chiuso’, accessibile di fatto solo a pochi, le cui uniche parole udibili sono timidi bisbigli sottovoce fra libri polverosi riposti su vecchie scaffalature che disegnano e dividono corsie fiocamente illuminate. Potere di tante ambientazioni evocative consegnateci dalla letteratura e dal cinema… Persino un giovane non sfuggirebbe al luogo comune del “topo da biblioteca”, personaggio sfuggente, volontariamente auto-recluso, sprofondato tra milioni di caratteri tipografici stampati su pagine ingiallite di tomi dimenticati da tutti.
Nessuno sospetterebbe invece che proprio un gruppo di ragazze e ragazzi brillanti e propositivi, perfettamente inseriti nello spirito e nella società del loro tempo, riesca a mettere insieme le forze con l’obiettivo di far scoprire ed apprezzare il tesoro di cultura nascosto in quelle stesse stanze centenarie a rischio oblio. E con un target preciso cui rivolgersi: quelli della loro stessa generazione…
Tutto ebbe inizio una manciata di anni fa, dall’intuizione di due amici – David Salomoni, allora studente venticinquenne, e Simone Campanini – che per diversi mesi, per motivi di studio, si ritrovarono a frequentare con assiduità la Biblioteca «Maldotti» di Guastalla.
“Se si eccettuano” – spiega David – “le volontarie, ammirevoli, e altre persone, soprattutto di una certa età, che frequentavano la Maldotti per ragioni magari non sempre legate al patrimonio di sapere di cui essa dispone, eravamo noi due l’unica presenza giovanile fissa all’interno di quel contesto… Toccavamo con mano quel ‘tesoro’ e al tempo stesso constatavamo che, pur essendo una risorsa straordinaria, la Biblioteca era in un certo senso abbandonata, non adeguatamente valorizzata, a fronte delle potenzialità di cui dispone e rispetto all’apporto che potrebbe dare alla vita sociale e culturale dell’intero circondario…”.

Continua a leggere tutto l’articolo di Matteo Gelmini su La Libertà del 2 luglio

Clicca e scopri le nostre offerte di abbonamento

Mauro-Zecchi---David-Salomoni

Pubblicato in Articoli, Slide, Società & Cultura Taggato con: , , ,