A Toano il medioevo apre i battenti al rock

Stampa articolo Stampa articolo

Per due giorni nel borgo medioevale andrà in scena la musica rock. Sabato 2 luglio e domenica 3 si terrà infatti “Manno in rock”, un festival ad ingresso libero “organizzato dalla nostra Pro loco – sottolinea Riccardo Tucci, coordinatore della manifestazione – con il contributo, per la parte artistica, del famoso chitarrista Ricky Portera, collaboratore di Lucio Dalla e di molti altri big della canzone, tra cui Ron, Eugenio Finardi, Nek e Samuele Bersani, nonché cofondatore degli Stadio”.

Prosegue Iris Ruggi, portavoce dell’associazione: “Oltre all’organizzazione di eventi culturali e di interesse storico, quest’anno abbiamo voluto metterci alla prova anche nel campo del rock di qualità. L’evento è rivolto a tutti gli appassionati di musica ma anche a coloro che vorranno approfittare di questo fine settimana di divertimento a Manno, considerato uno dei più attraenti borghi antichi del nostro Appennino. Avremo anche un maxischermo per assistere tutti assieme a Italia – Germania”.Manno-in-Rock

Nel programma è previsto “un concorso per sole cover band e tribute band – spiega Riccardo Tucci della Pro loco di Manno – denominato Cover the Top e indetto in collaborazione con Krock Radiostation, storica emittente radiofonica di Scandiano, con la partecipazione di sei gruppi emergenti: domani si esibiranno, dalle 16,  i Born For This di Modena, tribute band dei Paramore, i The Bleeding Lips, sempre di Modena,  cover band acustica, e i Classe 3 Live di Rubiera, tribute band di Ligabue; domenica, sempre dalle 16, saliranno invece sul palco gli Howard Mood di Modena, tribute band dei Red Hot Chili Peppers, i Refuse To Lose, cover band di Nonantola e gli In Toto di Bologna, tribute band dei Toto”.

Continuano Ruggi e  Tucci: “Dopo la pausa per la cena con le specialità delle cuoche di Manno, che per l’occasione prepareranno pure, oltre a salciccia e cipolla, piadine, kebab emiliano e frittura di pesce, e la partita degli Europei di calcio, avremo infine come ospiti i Fireball di Ravenna, tribute band dei Deep Purple, con la partecipazione alla chitarra di Ricky Portera. Domenica sera, dopo cena (la gastronomia sarà comunque aperta ininterrottamente da mezzogiorno). la due giorni si chiuderà con Ricky Portera e la sua band, composta da Vanni Comotti, batteria (New Trolls, Equipe 84 e Camaleonti), Mimmo Camporeale, tastiere (Vasco Rossi, Steve Rogers Band), Andrea Anzaldi, basso, e Davide Pomponio, chitarra”.

Conclude Riccardo Tucci: “Le due migliori band partecipanti al contest, vincitrici delle rispettive giornate, in base al voto di una qualificata giuria, si confronteranno domenica, prima di cena, e sarà il pubblico a decretare, con applausometro, il complesso musicale vincitore assoluto del concorso Cover the Top 2016, che in ottobre sarà ospite per una serata al Corallo di Scandiano”.

 

Pubblicato in Archivio