Marmo rosa a ricordare don Gnocchi

Stampa articolo Stampa articolo

Inaugurato il monumento dedicato al «cappellano santo degli Alpini»

Domenica 5 giugno è stato inaugurato ufficialmente, a Montecchio Emilia, sotto uno splendido sole -con la presenza di molti alpini e associazioni d’arma provenienti da Emilia, Veneto e Lombardia, autorità civili e militari e rappresentanti della Fondazione Don Gnocchi ed ex allievi – il monumento al beato don Carlo Gnocchi.
Il beato don Gnocchi è stato cappellano militare degli alpini in Albania e poi in Russia, durante la nota e terribile campagna del 1941-1943; una volta scampato all’inferno bianco, don Carlo fondò l’opera Pro Juventute a favore dei tanti mutilatini che la guerra aveva prodotto anche da noi; l’Opera è oggi diffusa in tutta Italia e all’estero e dispone di oltre 30 centri di cura di alto profilo, uno dei quali è anche nella vicina Parma.

Continua a leggere l’articolo di Enzo Fontana su La Libertà del 18 giugno

Clicca e scopri le nostre offerte di abbonamento

1

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana Taggato con: , ,