A Guastalla s’è visto tutto il bello del DONARE

Stampa articolo Stampa articolo
Molto apprezzati ospiti e tematiche del convegno organizzato da AVIS Guastalla e ADMO Reggio Emilia. Sabato 28 maggio 2016 le due associazioni hanno promosso insieme il valore del dono e della solidarietà.
Si ringraziano per le foto e i video: Cassandra Mori, Giorgio Pelli, Nadia Truzzi.
P1050932

Il chitarrista, compositore, arrangiatore e produttore musicale Max Varini, originario di Carpi, durante il suo intervento-testimonianza (più sotto, il link al video con un momento della sua performance)


Bilancio molto positivo per l’originale iniziativa promossa da AVIS e ADMO di Guastalla nell’ambito della due giorni di “Festa dello Sport e dell’Associazionismo” organizzata dal Volontariato locale e dall’Amministrazione Comunale sabato 28 e domenica 29 maggio. Molto apprezzato il Convegno dal titolo “TUTTO IL BELLO DEL DONARE – la donazione di midollo osseo e di sangue per salvare una vita”, moderato – nella forma ‘dinamica’ e coinvolgente dell’intervista e della testimonianza – dal giornalista Matteo Gelmini.

DSC_0170

Matteo Gelmini con la dottoressa Federica Biasion

Interessanti i vari interventi che, alternandosi con video di ADMO e AVIS, hanno sottolineato l’importanza e la necessità di donatori a supporto di chi, colpito da gravi malattie del sangue, può trovare una speranza di vita solo nel prezioso ed anonimo dono di una piccola parte di sé da parte di persone generose. La dottoressa Federica Biasion – Responsabile Sanitario ADMO –Reggio Emilia – ha spiegato ai numerosi presenti la modalità di donazione del midollo osseo , così come il dottor Roberto Baricchi – Direttore Unità Operativa Medicina Trasfusionale di Reggio Emilia – ha ribadito la necessità di incrementare la raccolta di sangue e l’utilizzo di molte unità di sangue proprio come cura per i malati nella fase di guarigione dopo il trapianto.

DSC_0176

Il moderatore del convegno (a sinistra) con il dottor Roberto Baricchi

“Donare rende felici e permette anche di tutelare la propria salute” ha spiegato la dottoressa Annalisa Santachiara – Responsabile Sanitario AVIS- Reggio Emilia-“ I donatori sono infatti sottoposti ad accurati controlli periodici”. Particolarmente toccanti le testimonianze di Damiano Corradini, di Bagnolo in Piano, un giovane che ha vissuto l’esperienza di donare il midollo osseo e di salvare la vita ad una persona e della signora Monica Sardano, residente a Sant’Ilario d’Enza, che 12 anni fa ha ricevuto un midollo osseo da un donatore americano (il solo compatibile nell’immenso registro dei tipizzati) e ha potuto continuare a vivere e crescere i quattro figli. Ha spiegato l’ansia dell’attesa del proprio “salvatore” in viaggio dall’America e del sollievo nel saperlo finalmente atterrato a Genova ed in arrivo all’Ospedale “Gaslini” presso il quale lei era ricoverata.

Testimonial d’eccezione, Massimo Varini apprezzato chitarrista professionista, compositore, arrangiatore, produttore artistico, che ha lavorato a stretto contatto con Nek, Vasco Rossi, Biagio Antonacci e tantissimi altri artisti noti. “Tipizzato” ADMO e Avisino alla 97^ donazione di sangue, ha sfatato l’idea di “musicista-vita sregolata-sballo”.

Ai numerosi giovani presenti, Max ha parlato con orgoglio della propria esperienza di donatore e di cultore di uno stile di vita sano. Lo stesso Varini ha chiuso davvero in bellezza l’incontro, con l’esecuzione di alcuni bellissimi brani dal vivo con la sua chitarra acustica, eseguito con tecnica impeccabile.

A conclusione, un aperitivo insieme e poi per tutta la serata la musica dal vivo dei “FugaTrio”.

Lo staff organizzativo e alcuni degli ospiti posano per una foto insieme a conclusione dell'evento

Lo staff organizzativo e alcuni degli ospiti posano per una foto insieme a conclusione dell’evento


In entrambe le giornate è rimasto attivo un animato gazebo delle Associazioni AVIS ADMO e AIDO come info point e prenotazione per nuove iscrizioni. Davvero straordinaria infatti l’adesione di giovani che si sono sottoposti al prelievo salivare per la tipizzazione e conseguente inserimento nel registro dei donatori di midollo osseo. Si è trattato di circa 50 ragazzi e ragazze dai 18 ai 35 anni di età che, anche a seguito dell’iniziativa dei giorni precedenti a Novellara #unMidolloperMatteo hanno concretizzato sabato e domenica la loro meravigliosa disponibilità a donare un po’ di se stessi.

AVIS e ADMO comunicano che chi volesse sottoporsi a tipizzazione per diventare donatore di midollo osseo, può rivolgersi alla sede AVIS di Guastalla, aperta tutti i pomeriggi dalle ore 17 alle 20 e nelle mattine di lunedì, giovedì, venerdì e sabato. Per contatti: AVIS tel 0522.824943; mail :  avisguastalla@libero.it  ADMO: tel 334.1369246; mail reggio@admoemiliaromagna.it


 

Pubblicato in Articoli, Slide, Società & Cultura Taggato con: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,