Correggio, calcio-integrazione

Stampa articolo Stampa articolo

Successo dell’iniziativa «Che razza di piazza» promossa dal Csi per la sagra di San Quirino allo scopo di favorire l’incontro con gli immigrati nello sport

Non sono solo rifugiati o profughi, ma persone. è questo il messaggio che il Centro Sportivo di Reggio Emilia ha voluto lanciare in occasione della Fiera di San Quirino a Correggio. Il progetto, ideato da Alessandro Munarini, vice presidente provinciale del Csi, realizzato in collaborazione con il Comune di Correggio, le cooperative sociali L’Ovile e Dimora di Abramo, il CeIS e con l’Oratorio di San Quirino, era finalizzato all’integrazione nel contesto sociale correggese di ragazzi extracomunitari, in particolare rifugiati e profughi, ospitati nei centri di accoglienza delle suddette cooperative.
Sabato 4 giugno il Csi era presente nel cuore del paese, sul sagrato della chiesa di San Quirino, dove è stato allestito uno stand che ha presentato materiale “hand made” (fatto a mano dalle signore straniere, ndr) e una mostra fotografica a tema, allo scopo di sensibilizzare la popolazione correggese sul tema dell’accoglienza e dell’integrazione in vista dell’evento del giorno dopo.

Continua a leggere tutto l’articolo nella pagina Csi su La Libertà dell’11 giugno

Clicca per abbonarti online al nostro giornale

IMG-20160606-WA0005

Pubblicato in Articoli, Associazioni Taggato con: , , ,