Reggio: giovani studenti premiati nella Giornata della Dante Alighieri

Stampa articolo Stampa articolo

Applausi e tanta gioia nell’annuale “Giornata della Dante” che si è svolta lunedì 30 maggio in Sala del Tricolore, cuore politico della città e di tutte le iniziative che vedono protagonista Reggio Emilia, alla presenza del prefetto e del tenente colonnello dei Carabinieri Alessandro Dimichino. Tutti in piedi per l’inno nazionale e per iniziare la festa insieme: “Un bel modo per salutare l’anno scolastico che sta per terminare”, ha affermato l’assessore all’Istruzione Raffaella Curioni, dando il benvenuto alle autorità civili e militari, a insegnanti e ragazzi delle scuole di ogni ordine e grado della provincia.
è stata una giornata particolare per celebrare, grazie alla Società Dante Alighieri, il ruolo delle maestre, che con il loro impegno hanno contribuito alla nascita del nostro Paese, in un anno speciale in cui si celebra anche il 70° anniversario del voto alle donne. E le maestre sono state donne, prima di tutto. In ottobre è stato infatti loro dedicato il Monumento al Parco Cervi che ricorda ai posteri l’importante ruolo, poi in aprile si è tenuto il convegno “Le Maestrine dalla penna rossa”, all’interno del calendario previsto dall’Amministrazione comunale “Primavera Donna”; infine, nella Giornata della Dante, un premio dedicato alle Maestre d’Italia, i cui protagonisti sono ora stati i bambini delle nostre scuole.

Leggi il testo integrale dell’articolo di Maria Alberta Ferrari su La Libertà dell’11 giugno

Clicca e abbonati online al nostro giornale

P1080308

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura Taggato con: , ,