L’Orecchio del sabato: “battaglia musicale a due cembali”

Stampa articolo Stampa articolo

Sabato 11 giugno, alle ore 17 nella biblioteca Gentilucci dell’Istituto superiore di studi musicali ‘Peri-Merulo’ di Reggio Emilia (in via Dante Alighieri 11), si svolge l’ultimo appuntamento del ciclo ‘L’Orecchio del sabato’. La lezione-concerto è tenuta da Giovanna Emanuela Fornari, e ha come titolo ‘Jeux sans frontières: battaglia musicale a due cembali. Da Farnaby a Händel con fil rouge alla Krebs’. Nella ‘battaglia musicale’ saranno eseguiti al cembalo brani di Johann Ludwing Krebs, di Giles Farnaby e di Georg Friedrich Händel da: Giovanni Basile, Federico Bigi, Emanuela Chinzi, Giada Ferrarini, Eleonora Fornetti, Elisa Lubrano, Dalila Marra, Valentina Rivara, Lorenzo Tamagnini e Alessio Zanfardino. Tutti allievi della classe di clavicembalo del Maestro Fornari, relatrice e ‘arbitro’ di gara.

Un finale avvincente e a sorpresa attende i partecipanti al quinto e ultimo appuntamento con l’Orecchio del sabato. L’idea è quella di congedarsi dal pubblico, che con passione ha seguito il secondo ciclo di lezioni-concerto sulla costruzione della musica, proponendo, sul fare dell’estate, un gioco interattivo e coinvolgente: una prima sfida musicale sulle tastiere con assegnazione di premi. La disputa in stile barocco impegnerà due squadre di cembalisti in un’avventurosa sfida ‘senza frontiere’ sulle note di Händel, Krebs e Farnaby, coprendo un arco cronologico di più di un secolo.

Un premio finale sarà aggiudicato da una giuria scelta tra il pubblico a chi avrà dato miglior prova nella capacità d’interagire e sostenere l’altro, conferendo maggior senso musicale all’insieme.

L'Orecchio-del-sabato---Giovanna-Emanuela-Fornari

Giovanna Emanuela Fornari

Giovanna Emanuela Fornari — Diplomata in Organo e Composizione organistica al Conservatorio «A. Boito» di Parma con Tasini, ha proseguito gli studi nelle classi di Organo, Clavicembalo e musica da camera con Jansen e Bouvard, al Conservatorio di Tolosa, nel quale ha ottenuto il 1° Prix d’orgue e il 1° Prix de clavecin con le «felicitazioni della giuria». Insieme il Conservatorio e la città di Tolosa le assegnano il Prix «F.Vidal», premio assegnato ai migliori solisti. Ha successivamente conseguito il Master in «Music Performance» alla Hochschule der Künste di Berna (CH) in Organo approfondendo lo studio del basso continuo con Dirk Boerner e il fortepiano con E.Torbianelli. Presente nei diversi Festival in Europa è dal 2010 regolarmente chiamata ad esibirsi in tourneé nei piú prestigiosi teatri in Giappone. Ha conseguito, inoltre, la laurea cum laude alla Facoltà di Lettere (indirizzo musicologico) dell’Università degli Studi di Parma con la tesi «L’influsso del suono sull’uomo» in cui vengono messe a confronto prassi compositiva contemporanea e musicoterapia storica. Attualmente è docente di clavicembalo presso l’istituto musicale «A. Peri» di Reggio Emilia. Ha partecipato alle iniziative AOP nel 2009, 2013.

 

Ingresso gratuito fino a esaurimento posti (posti non prenotabili).

Info: Biblioteca Armando Gentilucci

via Dante Alighieri, 11 – 42121 Reggio Emilia

orario di apertura: dal lunedì al sabato dalle 10.30 alle 19, tel. 0522 456772,

e-mail: biblioperi@municipio.re.it, www.municipio.re.it/peri_biblioteca

Pubblicato in Archivio