Sono iniziate le Feste dei Vicini a Reggio e in provincia

Stampa articolo Stampa articolo

Sono oltre trenta le feste che si svolgeranno, in occasione della Giornata Europea del Vicinato, a Reggio e su tutto il territorio della provincia, da maggio fino a ottobre.

Promosse da Acer e organizzate in collaborazione con i Comuni, i Poli territoriali e le associazioni che operano sul territorio, coinvolgono gli abitanti di condomini e interi quartieri.

Ad inaugurare la stagione in città, le iniziative organizzate in collaborazione con il Ceis, in via Spani e in via Risorgimento, e con Casa Albergo Comunale “Domenico Prampolini”, in via dell’Abate, volte in particolare all’integrazione dei migranti: alle cene etniche, a base di specialità orientali, africane e sudamericane, sono seguiti canti, musiche e giochi della tradizione italiana e reggiana.

Gli-abitanti-del-Compagnoni-in-festa

Tra gli appuntamenti più attesi vi è stata la Festa del Quartiere Compagnoni Fenulli, che ha coinvolto anche le vie limitrofe e il Circolo Bismantova, e alla quale hanno partecipato anche il vice sindaco Matteo Sassi e il presidente di Acer Reggio Emilia Marco Corradi.

Una giornata all’insegna dell’amicizia e del divertimento alla cui organizzazione hanno contribuito Associazione Perdiqua, Auser, Filef, Circolo Arci Fenulli, Circolo Posta Vecchia, Gruppo Tai Chi, con il contributo di Sigma Canalina, Remida Food e Iren.

L’iniziativa, aperta al pubblico, ha alternato momenti conviviali accompagnati da musica dal vivo con giochi nel parco per i bambini e giri sugli asini dell’Asineria didattica “Aria Aperta”, oltre a narrazioni e animazioni.

Il Quartiere Compagnoni, dal 2002 oggetto di un complesso programma di riqualificazione urbana, edilizia e sociale, promosso dal Comune e attuato da Acer Reggio Emilia, è ormai prossimo alla conclusione dei lavori che hanno portato all’abbattimento di 22 dei 34 edifici originari, la costruzione di 10 nuovi edifici residenziali e la ristrutturazione di 11 edifici esistenti.

Nel quartiere si è costituito negli anni un “comitato” spontaneo di Cittadini, a cui si sono aggiunti sempre nuovi abitanti. La festa di sabato rappresenta l’occasione per conoscersi, ritrovarsi e costruire una nuova Comunità in questo rinnovato quartiere.

Gli-asinelli-dell’Asineria-didattica-al-Compagnoni

Reggio Emilia, per l’undicesimo anno consecutivo aderisce alla Giornata Europea dei Vicini, che quest’anno si è celebrata ufficialmente in tutto il mondo venerdì 27 maggio. Nata nel 17° arrondissement di Parigi nel 1999, la festa è diventata un successo immediato, coinvolgendo milioni di cittadini uniti da un’unica finalità: promuovere buone relazioni di vicinato e di solidarietà sociale per contrastare l’isolamento e l’individualismo che caratterizza i quartieri e i condomini delle città. Nel 2004 la festa si estende a livello europeo diventando presto un appuntamento mondiale festeggiato anche in Canada, Messico e Giappone.

Il meccanismo è semplicissimo: creare un’occasione di incontro per conoscersi meglio e superare i piccoli conflitti e le difficoltà del quotidiano. Gli abitanti di un palazzo o di un quartiere organizzano così una festa, un buffet o un aperitivo al quale ognuno porta il proprio contributo, preparando una pietanza, aiutando nell’allestimento dei tavoli o anche solo con un sorriso.

 

Servizio di Mediazione Sociale di Acer

Le Feste dei Vicini sono promosse e organizzate in collaborazione con il Servizio di Mediazione Sociale di Acer che concentra la propria attività in particolare per sviluppare reti di solidarietà nei condomini e nei quartieri di tutta la provincia, attraverso l’attuazione di progetti di Comunità volti a prevenire e contrastare fenomeni di intolleranza.

Attivato nel 2007, il Servizio opera nei Comuni integrandosi con le Istituzioni, i Servizi sociali, le realtà presenti nel territorio e molti cittadini volontari per realizzare progetti e azioni nei quartieri e nei condomini volte a facilitare la conoscenza tra gli abitanti e favorire processi di coesione sociale. Le esperienze di Mediazione sociale attivate nel nostro territorio si sono rapidamente diffuse anche nei territori delle province vicine e recentemente le Aziende Acer dell’Emilia Romagna hanno istituito un coordinamento regionale per la diffusione delle buone prassi.

Pubblicato in Articoli, Associazioni