Il Terzo Settore a Reggio Emilia

Stampa articolo Stampa articolo

Un identikit del Terzo Settore per capire cosa fare alla luce della riforma in atto. Il prossimo 30 maggio, con inizio alle ore 9,30, presso la sala convegni della Fondazione Manodori, in via Giosuè Carducci 1/a a Reggio Emilia, l’Osservatorio del Terzo Settore di Reggio Emilia presenterà i dati sullo stato del no profit locale.

Seguirà l’illustrazione di alcuni degli strumenti messi in campo dalle istituzioni del nostro territorio per sviluppare nuove forme di solidarietà e promuovere un welfare di comunità. Infine avrà luogo una tavola rotonda sulla imminente riforma del Terzo Settore in approvazione alla camera in questi giorni.
Nel corso della mattina, dopo i saluti di Leonida Grisendi della Fondazione Manodori, Ilenia Malavasi vicepresidente della Provincia e Riccardo Faietti in rappresentanza dell’Osservatorio del Terzo Settore, sarà Guido Caselli direttore Area Studi e ricerche di Unioncamere Emilia-Romagna a presentare i dati dell’Osservatorio del Terzo Settore reggiano. Strumenti innovativi verranno presentati da Romano Sassatelli, consigliere Fondazione Manodori, e Valeria Montanari, assessore del Comune di Reggio Emilia.

Terzo-Settore

Il 2016 è un anno di grandi cambiamenti per il Terzo Settore. La riforma attesa da tempo sarà sperimentata su tutto il territorio nazionale e aprirà nuove sfide e nuove dinamiche per le nostre comunità in ambito sociale, culturale ed economico.

La mattinata sarà l’occasione per sviluppare un dibattito a più voci che, partendo dalla fotografia della realtà esistente a Reggio Emilia, si interroghi sulle prospettive di applicazione di questa nuova legislazione per individuare servizi innovativi e modalità operative adeguate.

Alla tavola rotonda sulla riforma del Terzo Settore, coordinata da Liviana Iotti, interverranno Luca Vecchi, sindaco di Reggio Emilia e referente Anci per il Welfare, Matteo Iori, Forum Terzo Settore, Umberto Bedogni, presidente Dar Voce, ed Edoardo Patriarca, commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati.

L’osservatorio

L’osservatorio del Terzo Settore di Reggio Emilia è nato nel gennaio 2011 da un accordo tra Fondazione Manodori, Comune di Reggio Emilia, Provincia di Reggio Emilia, Camera di Commercio, Forum del Terzo Settore e Centro Servizi per il volontariato Dar Voce. Il progetto prevede lo sviluppo di una banca dati che metta in rete tutte le informazioni raccolte dai soggetti no profit che operano nel welfare locale. Si tratta quindi di una data base a disposizione di chi opera nel sociale.

Pubblicato in Archivio