Per “L’Orecchio del sabato” una lezione-concerto con Alessandro Ferrari

Stampa articolo Stampa articolo

Sabato 28 maggio, alle ore 21 nei chiostri di San Domenico, interni all’Istituto superiore di studi musicali ‘Peri-Merulo’ a Reggio Emilia (in via Dante Alighieri 11), si svolge un altro appuntamento del ciclo ‘L’Orecchio del sabato’ con una lezione-concerto tenuta da Alessandro Ferrari, dal titolo ‘Luci, ombre e contrasti sonori del Barocco’, con musiche di Arcangelo Corelli.

Interpreti: al violino Elia Torreggiani, primo concertante, Magdalena Frigerio, seconda concertante, Sofia Bertolini e Davide Borghi ai violini di ripieno, Leonardo Duca al violoncello, Francesco Gaspari alla viola, Pierluca Cilli al contrabbasso, Alessio Zanfardino al cembalo.

L’incontro di sabato sconfinerà oltre le mura della biblioteca Gentilucci per un appuntamento serale nel suggestivo chiostro di San Domenico. Nello spazio — cui si accede dall’interno dell’Istituto Musicale e al centro del quale campeggia la preziosa scultura dell’artista contemporaneo Robert Morris — al gioco di luci del tramonto si unirà il gioco altrettanto variabile di spessori sonori pensato dai musicisti barocchi per stupire gli ascoltatori contemporanei. Protagonista sarà il concerto grosso del compositore di Fusignano Arcangelo Corelli, che proprio nella Roma barocca ebbe l’intuizione di fare aderire la musica alle forme imprevedibili e ai giochi visivi che la ‘città eterna’ offriva al visitatore come in una scenografia continua. Pieni e vuoti, vorticose volute e motivi ornamentali ora ascendenti, ora discendenti, trasferivano nella musica di Corelli quelle densità e trasparenze cui darà corpo sabato sera l’ensemble dell’Istituto Musicale. A guidare gli ascoltatori nel montaggio in tempo reale dell’esecuzione sarà il Maestro Alessandro Ferrari, docente di violino dell’Istituto Peri, che negli scorsi mesi ha lavorato con gli allievi su questa importante pagina musicale. Grazie a Corelli e all’esperienza del concerto grosso la musica prende parte allo spettacolo dei sensi e fa convergere composizione e contrapposizione, antitesi e fusione, rendendo percepibili le strutture del discorso anche attraverso volumi di suono declinati a piacimento, in un gioco antifonico mutevole.

Ingresso gratuito fino a esaurimento posti (posti non prenotabili).

L'orecchio-del-sabato---Alessandro-Ferrari

Alessandro FerrariDiplomato con il massimo dei voti e la lode sotto la guida del padre Astorre Ferrari, si è successivamente perfezionato con i maestri Gulli (Accademia Chigiana di Siena), Borciani (Quartetto Italiano) e Romano (Ginevra). Nel 1983 vince il Concorso Internazionale di Stresa (I° premio assoluto), il Concorso per Spalla dei primi violini presso l’Orchestra Sinfonica “Haydn” di Bolzano ed è finalista al Vittorio Veneto. Ha ricoperto il ruolo di Spalla dei primi violini per sette anni nell’Orchestra Sinfonica “A. Toscanini“ di Parma ed è successivamente stato invitato in tale ruolo al Teatro “La Fenice” di Venezia, alla Rai di Milano e alla Sinfonica Abruzzese. Collabora come prima parte con l’Orchestra Sinfonica del Teatro Comunale di Bologna e dal 2002 è membro dell‘Orchestra Internazionale “Symphonica d’Italia” ex Symphonica Toscanini fondata dal Maestro Lorin Maazel, con la quale effettua tournée negli Stati Uniti, Giappone, Cina, Europa, Sud America e Russia. Ha al suo attivo un’intensa attività solistica e cameristica che lo ha visto collaborare con direttori importanti (V. Delman e P. Bellugi) ed artisti internazionali di particolare rilievo (Y. Bashmet e N. Gutman). Docente di violino presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “A. Peri” di Reggio Emilia, è docente anche dal 2012 alle Summer School di Castelnuovo ne’ Monti insieme a Grubert e Manara e ha tenuto numerosi Master di perfezionamento (Accademia Mythos della Fondazione Toscanini, Festival Internazionale Isola di Lissa in Croazia, Festival Musica del Cilento).

Info:

Biblioteca Armando Gentilucci

via Dante Alighieri, 11 – 42121 Reggio Emilia

orario di apertura: dal lunedì al sabato dalle 10.30 alle 19, tel. 0522 456772,

e-mail: biblioperi@municipio.re.it, www.municipio.re.it/peri_biblioteca

Pubblicato in Articoli