Di nuovo FESTINCONTRO

Stampa articolo Stampa articolo

A Gavassa dal 10 al 13 giugno. Il tema sarà #Share the Love – Condividi la Misericordia

Anche quest’anno, immancabile, a giugno si presenta l’appuntamento con il Festincontro, la festa diocesana dell’Ac. Sono ben 32 le edizioni, ognuna con la sua particolarità, le sue gioie, le sue difficoltà, ma sempre e comunque straordinarie ed intense sia per chi le vive, sia per chi dietro le quinte lavora incessantemente, spesso in orari improbabili, per la sua buona riuscita.
Allora vorrei partire subito con i ringraziamenti e da questi, a cascata, mostrarvi la bellezza dello stare insieme in momenti di riflessione e di gioiosa festa. Innanzitutto vorrei che il mio abbraccio e ringraziamento arrivasse a tutti coloro che dentro la festa, per usare una espressione di un’amica, “ci danno la pelle”: da coloro i quali preparano il delizioso cibo sia prima che durante, a quelli che allestiscono la festa in ogni ordine e grado e quelli che la fanno vedere a tutta la Diocesi; poi non vorrei scordarmi di quelli che svolgono ogni tipo di mansioni durante il Festincontro, quelli più nascosti, di cui uno non si accorge, ma senza i quali la festa non potrebbe mai essere così bella e offrirsi alla Chiesa diocesana da tutti questi anni.
Ogni persona ha la possibilità di contribuire con il suo piccolo per rendere la festa un vero momento di incontro: penso al ragazzo che aveva i cinque pani e i due pesci, ma il Signore, grazie al suo piccolo, ha compiuto un miracolo: ecco, vorrei ringraziare il Signore che, grazie all’Ac ed al Festincontro, mi ha permesso in tanti anni di conoscerlo sempre di più e di condividere questa gioia con le persone che come me amano Lui e la Chiesa.

Leggi l’articolo integrale di Andrea Cavazzoni, presidente di Ac, su La Libertà del 28 maggio

Abbonati online al nostro giornale

Festincontro-manifesto2016

 

Pubblicato in Articoli, Associazioni, Slide Taggato con: , ,