Il Rotary Val di Secchia dona due letti ad alta tecnologia al San Sebastiano di Correggio

Stampa articolo Stampa articolo

Ha avuto luogo nel pomeriggio del 12 maggio scorso, all’Ospedale San Sebastiano la presentazione della generosa donazione del Rotary Reggio Emilia Val di Secchia di due letti elettrici ad alta tecnologia al Day Hospital Oncologico.

Il Rotary Club Reggio Emilia Val di Secchia ha da ormai diversi anni intrapreso e portato a compimento  progetti ed interventi di sostegno a favore di strutture sanitarie sul territorio, focalizzando l’attenzione in particolare su un ambito complesso, importante e sensibile come quello delle patologie oncologiche.

All’incontro erano presenti Ilenia Malavasi, Sindaco di Correggio, Luca Reggiani, Presidente Rotary Reggio Emilia Val di Secchia, Cristina Marchesi, Direttore sanitario dell’Azienda USL di Reggio Emilia, Giuliana Turci, Direttore del Distretto di Correggio e Alessandra Zoboli Responsabile del Day Hospital.

IMG_2045

Da oltre 15 anni il Day Hospital Oncologico dell’Ospedale San Sebastiano di Correggio offre alle persone affette da patologia oncologica accertamenti e terapie in una struttura che permette la vicinanza alla propria casa ed alla propria famiglia.

Nel 2015 gli accessi di Day Hospital sono stati oltre 1.900 con una presenza media di 7 pazienti al giorno e sono stati somministrati oltre 500 cicli di chemioterapia.

A questa attività si aggiunge quella diagnostica ed interventistica (per esempio biopsie, toracentesi, ecc) e terapeutica internistica, gestita in regime di Day Service, che per il 2015  ha visto oltre 2500 accessi.

Il Servizio di Day Hospital, situato al piano 0 dell’Edificio E2 dell’Ospedale, è dotato di 4 letti elettrici e di 4 poltrone.

Per l’elevato utilizzo che ne viene fatto è necessario adeguare periodicamente le attrezzature utilizzate ed in particolare, i letti elettrici sono necessari per consentire un adeguato comfort ai pazienti che devono passare molte ore in Day Hospital per l’esecuzione delle terapie, oltre che per quei pazienti che, pur sostando poco tempo, presentano però problematiche cliniche che non consentono la sosta in poltrona.

I letti ad alta tecnologia consentono inoltre di eseguire adeguatamente tutte le manovre in caso di emergenza clinica, grazie ad una rapida trasformazione del letto in un piano rigido per procedere con manovre urgenti di supporto vitale.

I due letti elettrici donati dal Rotary Reggio Emilia Val di Secchia, per un importo totale di circa 4.000 € sono dotati di tutti gli accessori necessari all’esecuzione delle manovre, come sponde abbattibili a scomparsa, schienale velocemente abbattibile in caso di manovre di emergenza, comandi di abbassamento rapido su entrambi i lati del letto, piano con buona rigidità per manovre rianimatorie.

Pubblicato in Articoli, Associazioni