Consorzio Romero: Valerio Maramotti presidente

Stampa articolo Stampa articolo

Valerio Maramotti, presidente della cooperativa sociale L’Ovile, è il nuovo presidente del Consorzio Oscar Romero, la struttura consortile leader di Confcooperative in campo sociale.

Affiancato alla vicepresidenza da Mirella Battistoni (presidente della cooperativa sociale L’Elfo), Maramotti succede a Emma Davoli, presidente della cooperativa Coress, alla guida del Romero nell’ultimo triennio.

Del nuovo Consiglio fanno inoltre parte Barbara Chierici (Piccolo Principe), Luigi Codeluppi (Dimora d’Abramo) e Luca Dosi (La Vigna).

Nel 2015 il Consorzio Oscar Romero ha chiuso il bilancio con un valore della produzione di oltre 6,2 milioni di euro, in incremento del 13% rispetto all’anno precedente, con una larghissima prevalenza delle attività legate a contratti per servizi socio-assistenziali, educativi e per attività finalizzate all’inserimento lavorativo di persone svantaggiate.

Oltre tre quarti del fatturato si riferisce a ricavi di servizi affidati per l’esecuzione ai propri consorziati mentre la parte restante deriva da servizi gestiti direttamente dal Consorzio, sia verso committenza pubblica che verso clienti privati e soci.

Il bilancio complessivo della rete consortile, che comprende 17 cooperative sociali con oltre 1.000 soci, ancora provvisorio essendo in corso in queste settimane le assemblee delle singole organizzazioni, parla di oltre 35 milioni di fatturato e di quasi 1.200 occupati, tra i quali spicca una rilevante quota rappresentata da persone in condizioni di svantaggio sociale o personale.

CONSIGLIO-ROMERO-Barbara-Chierici-Valerio-Maramotti-Mirella-Battistoni-Luca-Dosi-Luigi-Codeluppi

Il Consiglio: Barbara Chierici, Valerio Maramotti, Mirella Battistoni, Luca Dosi, Luigi Codeluppi

 

“Una delle cifre più significative relative al lavoro della rete consortile – spiega Valerio Maramotti – è comunque riferito a quelle oltre 10.000 persone per le quali abbiamo generato servizi nel nostro territorio, partendo da una fondamentale rete di relazioni che coinvolgono quotidianamente centinaia di famiglie, persone, volontari, operatori professionali, soci e amministratori di cooperative sociali che offrono risposte a bisogni sociali in una relazione stretta con le comunità e le amministrazioni pubbliche”.

“Il nostro primario obiettivo – sottolinea il neo presidente Valerio Maramotti, che ha espresso un profondo ringraziamento al presidente uscente, Emma Davoli – è proprio il rafforzamento ulteriore del lavoro condotto insieme alle amministrazioni pubbliche e alle comunità locali, alle persone e alle famiglie, perchè è su questi legami e su una comune progettazione che si innestano azioni efficaci, risposte competenti, ma anche uno stile essenziale e sobrio che non porta alla semplice erogazione di servizi, ma alla costruzione di risposte insieme a chi è portatore di un bisogno”.

“Un approccio al benessere comunitario e al bene comune – spiega Maramotti – che ha profondamente segnato le scelte della cooperazione sociale in questi ultimi anni, che si è resa protagonista di progetti ed investimenti propri – tra i quali La Polveriera, il poliambulatorio 3C Salute, i nuovi servizi per l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate – che attestano non solo di una forte capacità imprenditoriale, ma di uno sguardo ampio su bisogni che si ampliano e si diversificano, proponendo alle cooperative la sfida di un nuovo e più incisivo ruolo a fianco del pubblico e nel territorio”.

Pubblicato in Articoli, Associazioni