Occupazione stabile e piano rilancio per Banco Emiliano

Stampa articolo Stampa articolo

C’è anche il diretto contributo dei dipendenti al rilancio delle attività di Banco Emiliano, il cui piano industriale prevede, in 12 mesi, una riduzione complessiva dei costi pari a 5 milioni di euro  e l’incremento degli introiti per due milioni.

Dopo l’opera di pulizia sui crediti deteriorati, che in 3 anni ha portato a 70 milioni di svalutazioni, Banco Emiliano rilancia su una riorganizzazione finalizzata alla crescita, ed è in questo impegno di sviluppo che si innesta il contributo dei dipendenti, che proprio alla vigilia dell’Assemblea dei soci hanno approvato un accordo che comporta la riduzione temporanea del 10% delle retribuzioni.

Un’azione, questa, che consentirà di mantenere inalterato il numero dei dipendenti dell’Istituto di Credito Cooperativo, cui è andato, ripetutamente, l’esplicito plauso dell’Assemblea, del presidente e degli amministratori di Banco Emiliano.

assemblea-bce-26-aprile-2016

Pubblicato in Articoli, Associazioni Taggato con: ,