Startup innovative: molte imprese non sanno di esserlo

Stampa articolo Stampa articolo

Sono 72 le Startup innovative reggiane presenti all’inizio di aprile 2016 nella sezione speciale del Registro Imprese della Camera di Commercio, ma potrebbero essere di più. Il problema è che molte Startup innovative non sanno di esserlo e, proprio per questo, rischiano anche di non accedere ai benefici ad esse riservati.

E’ da qui che è partito il lavoro del sistema camerale che ha consentito di identificare, sulla base di precisi requisiti, una serie di imprese – circa 5.000 a livello nazionale e un centinaio in provincia di Reggio Emilia – che potrebbero potenzialmente qualificarsi come Startup innovative. A queste vanno inoltre aggiunte oltre 400 imprese reggiane (23.000 in tutta Italia) che potrebbero rientrare nella definizione di PMI innovativa.

Proprio a queste 28.000 imprese, nei giorni scorsi il Ministero dello Sviluppo economico ha inviato via PEC una informativa sulle opportunità offerte dai due regimi di agevolazione: quello per le startup innovative e quello per le PMI innovative.

start-up

Fra le caratteristiche necessarie per essere una Startup innovativa ci sono, ad esempio, l’essere una società di capitale, costituita anche in forma cooperativa; essere costituite da meno di 5 anni; avere come oggetto sociale esclusivo, o prevalente, lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico.

“L’attività economica – spiega la Camera di Commercio di Reggio Emilia – non è limitata dunque a un solo settore, ma è aperta a tutto il mondo produttivo: dalle tecnologie delle telecomunicazioni e dell’informazione alla manifattura, dai servizi all’artigianato, solo per citarne alcuni”.

Alle PMI innovative, oltre all’essere costituite come società di capitale, è richiesto, fra l’altro, una dimensione aziendale non superiore ai 250 dipendenti e avere un fatturato massimo di 50 milioni di euro.

Questi sono solo alcuni dei requisiti che identificano le startup innovative e le PMI innovative, ma tutte le caratteristiche necessarie per rientrare in questa tipologia di imprese e la relativa normativa che prevede numerosi benefici (deroghe particolari al diritto societario, esonero dal pagamento dell’imposta di bollo e dei diritti di segreteria dovuti per gli adempimenti al registro imprese, nonché dal pagamento del diritto annuale) sono reperibili sulla home page della Camera di Commercio di Reggio Emilia www.re.camcom.gov.it nell’area dedicata alle imprese che fanno innovazione #ItalyFrontiers.

Pubblicato in Articoli, Associazioni Taggato con: , ,