La musica ed il canto che si fanno preghiera

Stampa articolo Stampa articolo

“Sulla Via della croce” (il 19 marzo nella chiesa di Ospizio) non è stato solo un bel momento di musica, canti, preghiere e belle letture, cose che appagano il cuore. È stato molto di più. Il giovanissimo gruppo “Ensemble” ci ha accompagnato suonando musiche di Frisina e regalandoci delicate vibrazioni nei momenti in cui solo la musica aveva voce, canti di Taizé, brani tratti da riflessioni, meditazioni, preghiere di chi ha sperimentato la “Via della croce” molto prima di noi. Abbiamo cantato, raccontato, contemplato la Passione, l’amore sconfinato di Gesù per ciascuno di noi. Lo abbiamo accompagnato sulla “via della Croce”, la via della “Passione” di Dio per la sua creatura.
Abbiamo voluto raccontare il dolore e l’amore, la miseria dell’uomo e la misericordia di Dio, un “Dio Fragile” diverso e lontano dai giudizi di condanna e dalle accuse di peccato, un Dio che svela al mondo e alla storia la “Verità” della sua passione “per te, per te, per te e per me”.

Leggi il testo intero dell’articolo di Rosa Cimino su La Libertà del 9 aprile

Per abbonarti al nostro giornale CLICCA QUI 

IMG_1352

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana Taggato con: , ,