A Palazzo dei Musei la presentazione del libro di Attilio Marchesini

Stampa articolo Stampa articolo

Venerdì 8 aprile, alle ore 18, nel Palazzo dei Musei di Reggio Emilia (via Spallanzani 1) si terrà la presentazione del libro 100+1 brevi di cronaca dai Musei civici’ a cura di Attilio Marchesini (Corsiero editore).

L’autore in dialogo con Elisabetta Farioli, direttrice dei Musei civici, parlerà del suo lavoro, per lui divertente e intrigante, di “traduzione” dall’oggetto alla storia.Musei---0122Ph.C.Vannini
Cento oggetti più uno del museo, e soprattutto dei depositi, sono stati scelti per narrare storie minute, di vita quotidiana di personaggi reggiani più o meno illustri.
Cento storie più una per narrare pagine di cronaca e di storia che attraversano il tempo della città, creando una fitta trama di vicende minime ed episodi aulici che insieme costituiscono il tessuto identitario di una comunità.
Cento fotografie più una di Carlo Vannini che, rinunciando alla precisione scientifica, danno forza espressiva e vigore evocativo agli oggetti.
100+1, un numero che, al contempo, chiude una serie, ma ne inizia una seconda, per lasciare intravedere che altre storie verranno narrate.
Questo lavoro, con le caratteristiche del colto “divertissement”, si inserisce a sua volta nell’importante lavoro di ricerca e di raccolta di storie che i Musei civici da anni stanno svolgendo anche insieme ai cittadini (dall’installazione l’Amore ci dividerà di Italo Rota, alla chiamata pubblica degli ‘Gli oggetti ci parlano’, alle ‘365 cose da commentare’ della mostra ‘For Inspiration Only’, sempre di Italo Rota, alla mostra ‘Noi. Storie di comunità, idee, prodotti e terre reggiane‘, a cura di Luca Molinari).
Nel corso della presentazione  si svolgerà il percorso-spettacolo “Mimì al Museo” con Laura Pazzaglia, una visita immaginifica che intreccia le cronache raccolte da Attilio Marchesini, con le pagine evocate da ciascuna storia, tratte dalla letteratura d’ogni tempo (Salinger, Dante, Ariosto) insieme ad aneddoti, canzoni e curiosità scientifiche. Una passeggiata tra oggetti che parlano della loro storia e delle storie depositate nel cuore della città attraverso i secoli, intorno a temi che animano da sempre la comunità reggiana: l’assistenza, il lavoro femminile, l’economia, la forma della città.

Mimì “la fioraia”, uno dei personaggi evocati dal libro di Marchesini, accompagnerà con passo leggero i visitatori lungo le sale del Palazzo dei Musei, in un incontro, a tratti affettuoso, tra il Museo e la città.

L’iniziativa è ad ingresso gratuito e senza obbligo di prenotazione.

Musei---0134Ph.C

Pubblicato in Archivio