Messa del Crisma nel Giubileo: indicazioni dell’Ufficio Liturgico

Stampa articolo Stampa articolo

Giovedì 24 marzo alle 9.30 in Cattedrale

“PROCLAMARE LA MISERICORDIA”: LA MISSIONE DI GESÙ E DEI PRESBITERI – Il 24 marzo l’unica celebrazione eucaristica del mattino in Diocesi, come ogni Giovedì Santo alle 9.30 in Cattedrale, sarà la “Messa del Crisma”, così chiamata perché in essa il Vescovo benedice il Crisma – olio d’olivo con balsamo profumato, per i sacramenti di Battesimo, Cresima, Ordine – e gli Olii per i catecumeni e gli infermi.
La Messa Crismale, a 100 giorni dall’apertura della Porta Santa in ogni Cattedrale del mondo, verrà celebrata dopo gli intensi ritiri spirituali quaresimali (due residenziali per i presbiteri a Marola e uno per i diaconi a Reggio) e dopo i pellegrinaggi vicariali della Quaresima alla Cattedrale, che hanno visto una grande partecipazione di popolo e dove peraltro il Vescovo ha consegnato ad ogni comunità l’olio della consolazione e il vino della speranza da versare per vivere e condividere la misericordia una volta ritornati a casa. Sarà perciò ancor più suggestivo, nel cuore di questa Messa concelebrata da tutti i presbiteri, ascoltare la proclamazione del Vangelo di Luca 4: “Lo Spirito del Signore è su di me… mi ha inviato a proclamare un anno di misericordia” (un Giubileo). Cosicché i sacerdoti, quando rinnoveranno dopo l’omelia le promesse di Ordinazione, potranno rinnovare la consapevolezza, la gratitudine immensa per essere stati chiamati dal Padre a continuare la missione di misericordia di Gesù, non per meriti personali, ma solo per la sua grazia.

Continua a leggere l’articolo su La Libertà del 19 marzo

Per abbonarti al nostro giornale CLICCA QUI

crismale

 

Pubblicato in Articoli, Slide, Vita diocesana Taggato con: ,