Pellegrini i Vicariati 2 e 8

Stampa articolo Stampa articolo

In Cattedrale Rubiera-Scandiano e Sassuolo-Valle del Secchia

Domenica 6 marzo erano in pellegrinaggio giubilare i vicariati di Rubiera-Scandiano e Sassuolo-Valle del Secchia.
La processione d’ingresso in Duomo e di passaggio della Porta Santa è stata aperta dal Sacro Tronco, il crocifisso venerato dai sassolesi nel santuario di San Francesco in Rocca, il quale “esce” dal Santuario solo una volta all’anno per la processione del Giovedì Santo. Quella di domenica scorsa è stata dunque un’“uscita” straordinaria, come già avvenne per il Giubileo dell’incarnazione del 2000 e per il Giubileo della Cattedrale nel 2011. Il Sacro Tronco era accompagnato dai confratelli e dalla consorelle dell’omonima Confraternita.
Erano inoltre esposte due reliquie – in processione a seguire il Sacro Tronco e prima del Vescovo, che recava alto il Vangelo – della beata Maria Rosa Pellesi (conservata nel santuario della Cattedrale e recata domenica da una suora della sua Congregazione, le Francescane Missionarie di Cristo) e del beato Rolando Rivi (custodita nella cappellina del Vescovo e recata da uno dei tre seminaristi del Vicariato di Scandiano, Alessandro, di San Giovanni di Querciola). I tre seminaristi più altri accoliti, candidati alle prossime ordinazioni diaconali del 25 settembre, hanno svolto il servizio liturgico.

Per vedere tutte le foto CLICCA QUI

Vicariato 2
Il Vicariato 2 di Rubiera-Scandiano presenta un’estensione di 210 kmq e una popolazione di oltre 65mila abitanti.
Parrocchie e unità pastorali: 34 parrocchie, che nel progetto diocesano formeranno 6 unità pastorali: di queste, 5 sono già avviate (2 sono anche già completate: Rubiera e Arceto-Cacciola). Quella “sulla carta”, ma già accolta con favore dai sacerdoti e dai fedeli, comprenderà le uniche 8 parrocchie del comune di Reggio che non appartengono al Vicariato urbano e che “faranno capo” alla parrocchia di Bagno. Delle cinque già avviate, due unità pastorali – la Pieve di Scandiano e Arceto-Cacciola -, sono nel comune scandianese; le rimanenti 3 corrispondono come territorio ai comuni di Casalgrande (escluse le parrocchie di Sant’Antonino e Villalunga, che rimarranno al Vicariato 8), Rubiera e Viano (le due parrocchie del Vianese che attualmente appartengono al Vicariato 7 della Collina, Regnano e Casola Querciola, passeranno dunque a questo Vicariato; mentre le due parrocchie del comune di Baiso che appartengono all’unità di Viano, San Romano e Visignolo, rimarranno per storia e territorio legate a questo Vicariato).

Continua a leggere tutto l’articolo su La Libertà del 12 marzo

Abbonati online al nostro giornale, conviene!

vicariati-2-8-pellegrinaggio

 

Pubblicato in Articoli, Slide, Vita diocesana Taggato con: , ,