Suore uccise nello Yemen, nuove martiri della fede

Stampa articolo Stampa articolo

PRIMAPAGINA_20160312_LaLiberta

Il raccapricciante omicidio delle quattro Missionarie della Carità (uccise nello Yemen da un commando armato che il 4 marzo ha attaccato la casa di riposo da loro gestita nella città di Aden, ndr) ha gettato la Chiesa dell’India e dell’Asia in una profonda tristezza: siamo in lutto per questa tragedia. Si tratta anche di una perdita personale per la Chiesa in India, dato che suor Anselma era una di noi, che ha sacrificato tutto per servire Gesù in Aden (fonte: Asianews). Nonostante le situazioni di precarietà, queste coraggiose e altruiste Missionarie della Carità si sono rifiutate di lasciare il Paese anche quando la lotta si è intensificata.
Le Missionarie della Carità hanno continuato a spegnere la sete di Gesù in Aden attraverso l’amore, la gentilezza, la compassione e servendo in maniera disinteressata – senza alcuna considerazione per la loro sicurezza – le vittime più svantaggiate.

Continua a leggere l’editoriale di Oswald Gracias cardinale, arcivescovo di Mumbai (India)

Per abbonarti online al nostro giornale CLICCA QUI

Pubblicato in Articoli, Slide, Vita diocesana Taggato con: , , ,