Al Museo diocesano una lezione di Iacopo Cassinoli

Stampa articolo Stampa articolo

La Via Romea Imperiale e i territori matildici, nell’anno del Giubileo, una riflessione sulle strade di eserciti e pellegrini, su vie di pace e di guerre.

Sabato 12 marzo 2016, ore 10.00 la lezione di Iacopo Cassinoli nel Salone delle Conferenza del Museo Diocesano.

la-via-romea-imperiale

Con Via Romea Imperiale si è definita una specifica direttrice viaria medievale, che avvalendosi di cospicui tratti della originaria rete stradale romana, ripristinata in modo sostanziale sotto i regni longobardi e carolingio, costituì la via più breve tra le città del Sacro Romano Impero all’Urbe, tra il cuore germanico dell’Europa e il fulcro della cristianità.

Tale direttrice, imperniata sui rilevanti centri economici di Mantova, Modena, Reggio come variante, e Pistoia, data la sua centralità, si configurava come una tra le rotte commerciali più significative del Medioevo, in asse con la via dell’ambra e la via del sale, intersecando anche le maggiori direttrici per le fiere della Champagne e di Fiandra, attorno alle quali, ben al di là dell’epoca medievale, gravitò l’intero sistema economico europeo, manifatturiero come mercantile.

Si avvalsero di questo itinerario anche i pellegrini diretti a Roma, nonché, dopo la rivoluzione di Gutenberg, gli stampatori tedeschi.

Si tratta del tracciato della direttrice del Brennero, quella che oggi è un asse fondamentale per l’Europa da nord a sud e viceversa, di grande rilevanza in questo momento storico.

Ancora una conferma della forte dinamicità della società medievale, di come sulle grandi vie di comunicazione, a piedi o a dorso di animale, fede, cultura, idee, viaggiassero assieme alle merci.

Sul tema Iacopo Cassigoli, storico dell’arte pistoiese, in collaborazione con Gabriele Farinelli, ha pubblicato un interessante volume.

 

L’evento è promosso dall’Associazione Amici di Matilde e del Castello di Bianello. Info: Ass. Amici di Matilde 335-251717.

Pubblicato in Archivio Taggato con: , , ,