“Primavera donna”: tre mesi di iniziative al femminile

Stampa articolo Stampa articolo

Il femminile declinato nelle sue molteplici sfumature è protagonista di “Primavera Donna”, il ricco calendario di eventi ed incontri, giunto alla sua undicesima edizione, promosso dall’Amministrazione comunale di Reggio Emilia in collaborazione con associazioni ed enti del territorio.

Numerosi gli appuntamenti in programma da febbraio a maggio, organizzati dal Comune di Reggio Emilia: filo conduttore di questa nuova edizione è il tema della relazione tra Madre e Figlia, del confronto tra l’affettività e l’autorevolezza.

Tra le diverse iniziative in programma, ‘Primavera Donna’ 2016 prevede la rassegna ‘Funzione Guerriera’, che in questa edizione verterà sul tema ‘madre, Figlia, Madre’, in programma da mercoledì 9 a domenica 13 marzo.

LE INIZIATIVE IN PROGRAMMA

Dedicato al tema maternità e a quello altrettanto attuale dei flussi migratori, l’esito finale del Laboratorio ‘Madre migrante’ tenuto da Roberta Biagiarelli, in programma in zona stazione presso l’Hotel San Marco, sabato 12 marzo, con replica domenica 13 marzo. L’appuntamento, organizzato dal Comune di Reggio Emilia in collaborazione con l’associazione Sinonimia, sarà l’occasione per presentarne gli esiti con madri e figlie della comunità migrante e locale.

 

L’8 Marzo, in occasione della 105° ricorrenza della Giornata internazionale della donna, nella sala del Tricolore del Comune di Reggio Emilia si svolgerà la cerimonia di consegna del Primo Tricolore alle vincitrici del premio ‘Le reggiane per esempio’. Il premio, giunto alla settima edizione, vuole ricordare l’impegno e il protagonismo delle donne dando voce  e visibilità alle reggiane che si sono particolarmente impegnate a favore della comunità o distinte per capacità professionali, intraprendenza, creatività, talento, impegno sociale, politico, sportivo o culturale. In particolare verranno premiate  le donne che si sono distinte per il loro “saper fare” nei due ambiti scelti dall’Amministrazione comunale, la cultura e lo sport.

Mercoledì 9 marzo, al teatro Cavallerizza (viale Allegri 8), si terrà lo spettacolo “Cullami ancora mamma…”, organizzato dal Comune di Reggio Emilia con la direzione artistica di Costanza Gallo e la regia di Marina Meinero. Lo spettacolo, a ingresso gratuito, vede il coinvolgimento di artiste italiane e non, impegnate in un percorso musicale sul tema delle ninnananne, accompagnate da letture e poesie sul tema della maternità e del rapporto madre figlia.

Primavera-Donna-2016---CS-3-Presentazione-generale-(23.2

 

Donne ed emancipazione è invece il filo conduttore della conferenzaMaestrine dalla penna rossa. Le prime donne dipendenti dello Stato in Italia’, a cura della Società Dante Alighieri di Reggio Emilia e Guastalla in collaborazione con il Comune di Reggio Emilia, in programma giovedì 14 aprile a Palazzo Fonte. L’incontro vuole ricordare le insegnanti che nei primi anni dopo l’unità d’Italia contribuirono alla diffusione della lingua italiana, giovani donne che con coraggio e molta energia, dalla seconda metà dell’Ottocento, contribuirono a combattere l’analfabetismo e favorirono l’emancipazione.

 

Mercoledì 27 aprile 2016 il teatro Ariosto ospiterà lo spettacolo teatrale “Di madre in figlia”, con una replica al mattino destinata agli studenti delle scuole superiori e dell’università. La piece teatrale, a cura della compagnia EidosDanza in collaborazione con il Comune di Reggio Emilia, racconta quattro storie straordinarie lungo settant’anni sul senso di continuità della vita attraverso il legame tra madre e figlia, unendo la danza contemporanea a video-testimonianze. Quattro percorsi fatti di abbandoni e di ricerca, di amore e di conflittualità. Vicende private, crude e dolci al tempo stesso, che scorrono nel flusso della storia collettiva e di cui la danza, con il suo linguaggio del corpo, ci restituisce l’emotività più profonda.

 

La cultura digitale per le donne è invece il fulcro intorno cui ruota ‘Donne digitali’, in programma sabato 7 maggio al Centro internazionale Loris Malaguzzi. Una giornata di incontri, scambi, formazione, organizzato da European Women’s Management Development (Ewmd), sede di Reggio-Modena in collaborazione con il Comune di Reggio Emilia.

 

Il rapporto tra donna e sport sarà infine al centro delle iniziative organizzate in concomitanza con la serata di Finale Uefa Champions League femminile, che si svolgerà a Reggio Emilia il prossimo 26 maggio, tra cui un incontro e uno spettacolo di danza promossi da Fondazione per lo sport, Teatro d’Arte e Let’s dance in collaborazione con il Comune di Reggio Emilia sul tema dello sport al femminile.

Primavera-Donna-2016---CS-2-Presentazione-generale-(23.2

 

Uno spazio importante sarà dedicato alle celebrazioni per il settantesimo anniversario del Voto alle donne, con quattro incontri organizzati dal Comune di Reggio Emilia in collaborazione con la fondazione Nilde Iotti, nell’ambito di ‘La Repubblica delle italiane’. La serie di appuntamenti sarà aperta giovedì 10 marzo, alle 18, da un flash mob organizzato in collaborazione con Anpi, che si svolgerà in piazza Prampolini, per ricordare le prime elezioni cui le donne poterono prendere parte in Italia, il 10 marzo 1946. Nelle settimane successive si svolgeranno due incontri riservati alle scuole superiori della città: nel corso del primo possibile grazie ad una iniziativa di Coopselios, in programma il 17 marzo al Cinema Al Corso, la scrittrice Lorella Zanardo illustrerà agli studenti presenti il film “Suffragette”, guidandoli in un dibattito sulla figura di queste donne impegnate a combattere per il diritto di voto alle e altre figure di spicco femminili che a Reggio Emilia hanno cambiato  la storia di questi diritti. Nell’incontro del 18 aprile, nella sala Planisfero della biblioteca Panizzi, Monica Morini terrà una lezione spettacolo dedicata alla vita e alle parole di Nilde Iotti e a quella di altre madri della Costituzione.

A chiudere gli incontri sarà, il 21 maggio, la tavola rotonda in programma nella Sala del Tricolore del Municipio sul diritto al lavoro e alla maternità, che vedrà la partecipazione della senatrice  Livia Turco, della professoressa Donata Gottardi e dell’onorevole Antonella Incerti.

 

Non mancherà una riflessione sulla violenza sulle donne, questione purtroppo oggi quanto mai attuale. Diversi gli appuntamenti promossi a riguardo, tra i quali il convegno in programma giovedì 17 marzo a palazzo Fonte, ‘Dalla Legge contro la violenza sessuale alla Convenzione di Istanbul’. L’iniziativa, promossa dall’associazione Nondasola, sarà l’occasione per fare il punto sui risultati raggiunti a vent’anni dall’approvazione della legge nella nostra città, grazie alla testimonianza delle volontarie di Nondasola e delle partecipanti al Tavolo Interistituzionale contro la violenza alle donne.

 

Dall’11 marzo al 12 aprile presso i Chiostri di San Domenico sarà allestita la Mostra “Tierra!”: artiste donne di diverse età e generazioni intrecciano i diversi linguaggi dell’arte – pittura, scultura, fotografia, grafica – per raccontare l’universo femminile. Realizzata dall’Associazione Canossa Stone in collaborazione con il Comune di Reggio Emilia (Inaugurazione venerdì 11 marzo ore 18.00).

 

La fotografia e le donne sono invece i due temi di ‘Cambiare Per Una, Una PerCambiare, la due giorni in programma allo Spazio Gerra sabato 16 e domenica 17 aprile per dire no alle mutilazioni genitali femminili (MGF). L’iniziativa è infatti promossa dal Comune di Reggio Emilia nell’ambito della campagna di sensibilizzazione realizzata dall’associazione La Nostra Africa Onlus contro questa pratica barbara, con un focus specifico sulle donne Maasai in Kenya. Per l’occasione sono previsti una mostra fotografica, un Laboratorio Diritti Delle Donne, e la presentazione del libro “Davanti ad una tazza di the”, che racconta le storie delle donne Maasai, attraverso le parole di coloro i quali hanno partecipato al campo di volontariato in Kenya.

 

55 eventi e 30 associazioni locali coinvolte. Numerosi e differenti i temi trattati, le modalità ed i luoghi che ospiteranno gli appuntamenti di Primavera Donna 2016: da quelli istituzionali, come la Sala Tricolore, a quelli più vocati all’incontro fra culture, come le piazze, i teatri, i cinema, dai circoli Arci ai ristoranti, dalle biblioteche ai luoghi in cui ci si occupa del proprio benessere, alle gallerie d’arte dove saranno esposti volti femminili.

Il calendario di Primavera Donna è realizzato con il sostegno  di Conad Centro Nord, Coopservice, Cir Food, CNA Reggio Emilia, Confesercenti Reggio Emilia, Confcommercio Reggio Emilia, Ipasvi Collegio Infermieri di Reggio Emila e con il contributo dello Studio della dottoressa Maria Paglia e la sponsorizzazione tecnica dell’hotel San Marco. Per informazioni è possibile consultare il sito www.municipio.re.it

 

 

 

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura Taggato con: ,