La magia di ‘Neve Natura’: oltre cento di studenti in Appennino

Stampa articolo Stampa articolo

La neve finalmente arriva in Appennino, almeno quanto basta per rendere ancora più significativa l’esperienza che tante scolaresche stanno facendo in questi giorni grazie allo stage formativo ‘Neve Natura e Cultura d’Appennino’, organizzato dal Parco Nazionale in collaborazione con gli operatori del territorio. Sono oltre cento gli studenti dell’Istituto di istruzione superiore ‘Bertrand Russel’ di Guastalla che in questa settimana si stanno alternando presso il Centro visita di Succiso, La Valle dei Cavalieri. Gli insegnanti, consapevoli del valore di questa esperienza, hanno coinvolto in questo progetto didattico i diversi indirizzi dell’Istituto. Un ricco programma di attività e incontri è stato elaborato in collaborazione con lo staff del Parco Nazionale per declinare tutti gli aspetti identitari del progetto.

 

tralanevenelparco

 

 

Neve: ciaspolate, nordic walking  ed esercitazione di soccorso alpini. Natura con i tecnici del Parco che si occupano di biodiversità e poiorienteering e lezioni sulla fauna selvatica. Cultura con approfondimenti sulla letteratura d’Appennino e i grandi poeti Dante e Ariosto di cui si celebra quest’anno i 500 anni della prima edizione dell’Orlando Furioso. Non mancano, inoltre, alcune importanti finestre sul territorio, come l’incontro con il presidente del CAI Bismantova, Gino Montipò, che racconta la straordinaria esperienza dell’arrampicata sulla Pietra, e visita alla mostra UNESCO ‘Behind Food Sustainability – Il Cibo e l’Ambiente’, allestita fino al 13 marzo a Castelnovo ne Monti, presso le scuderie di Palazzo Ducale.

inciaspole

La magia della neve diventa ancora più emozionante quando si è piccoli come i bimbi delle primarie di Case Bagatti e Villa Minozzo che alzandosi nell’Albergo Val Dolo, Centro visita del Parco Nazionale, hanno scoperto Civago ammantata di bianco. “Finalmente un paesaggio invernale – raccontano le maestre – e allora via di corsa nel primo campo disponibile per una battaglia a palle di neve e a costruire pupazzi. Dopo esserci cambiati ”dalla testa ai piedi” abbiamo chiacchierato dell’esperienza svolta, progettando il prosieguo del lavoro da fare in classe ora che siamo ritentarti”. I bambini delle primarie hanno, infatti, ceduto il testimone agli alunni della prima media dell’Istituto Comprensivo Carpineti Casina che fino a sabato prossimo vivranno immersi nella natura del Parco Nazionale.

Pubblicato in Articoli, Associazioni Taggato con: ,