Incontro profetico

Stampa articolo Stampa articolo

PRIMAPAGINA_20-02-2016

Siamo abituati a parlare spesso di “evento storico”: dal mondo dello sport, dello spettacolo o altro, i media segnalano con grande frequenza carrellate di eventi storici; al punto che ci si chiede se lo sono realmente e se lo sono proprio tutti. Perché è un dato di fatto: quando si usa troppo spesso una parola, essa rischia di non avere più il vero significato che dovrebbe avere; così finiamo col dimenticare molto presto tanti eventi che ci erano stati presentati come storici. Anche l’incontro di Cuba tra Papa Francesco e il Patriarca Kirill, il 12 febbraio 2016, è stato salutato come storico. E qui forse è proprio vero: innanzitutto perché è il primo nella storia; autorevoli rappresentanti di Mosca e di Roma non è da ieri che si incontrano, ma non era ancora successo che si trovassero faccia a faccia proprio il Vescovo di Roma e il Patriarca di Mosca in persona. Storico poi è anche il fatto che Francesco e Kirill abbiano firmato insieme una Dichiarazione: e oltre all’importanza di quanto è detto nella Dichiarazione, è ancora più importante che il Patriarca e il Papa abbiano voluto dirlo insieme, come fratelli.

Leggi tutto l’editoriale di Cristiano Bettega su La Libertà del 20 febbraio

Per abbonarti al nostro giornale CLICCA QUI

Pubblicato in Articoli, Slide, Vita diocesana Taggato con: , ,