La commedia dialettale protagonista a Rivalta

Stampa articolo Stampa articolo

Sabato 20 febbraio la XXV Rassegna di Teatro Dialettale e Musicale del Corso di Rivalta sarà animata dalla compagnia padrona di casa, Il Muretto, che debutterà con due atti unici: Al luchet, di Guerrino Franzoni, e Tugnett e la Mariana, di Amerigo Ficarelli. Si tratta di piccoli, grandi capolavori del nostro vernacolo, ambientati nella prima metà del Novecento e capaci di offrire una spassosa fotografia della società reggiana, della quale omaggiano cultura e tradizioni.

Mariacristina Zannini, Gabriele Taddia, Sara Iacchetti, Giancarlo Baroni, Silvano Grisendi, Claudio Anceschi e Roberta Grisendi – interpreti de Al luchet – saliranno sul palco di Via Sant’Ambrogio alle 21:15 e proietteranno il pubblico in una tipica atmosfera guareschiana, in cui schieramenti opposti si scontrano sia a livello ideologico che pratico. La coppia costituita da Liberata e Pepo, consigliere comunale di matrice democristiana, e quella formata da Marietta e Lisander hanno sempre coltivato una sincera amicizia, un rapporto talmente incentrato sul rispetto e sulla fiducia da spingerli ad acquistare insieme la casa, il cui unico spazio condiviso è il bagno. La convivenza non presenta particolari difficoltà per ventiquattro anni, finché le simpatie comuniste di Lisander indispongono Pepo al punto da chiudere con un lucchetto la porta dei servizi.

CasaPelagattiPhSc2

L’improvvisa comparsa della serratura peggiora il clima di “guerra fredda” tra le famiglie, che vivono tra aspri conflitti, pesanti accuse e scambi di opinioni tanto esilaranti quanto paradossali. Liberata e Marietta tentano di ricondurre i mariti sulla via del buonsenso, ma la vera pacificazione tra i due uomini si concretizzerà grazie alla paziente opera dei figli e del parroco Don Cismo, affiancato dalla perpetua e dal chierichetto Strumfeign. Tugnett e la Mariana vedrà in scena Sandra Grassi e lo stesso Giancarlo Baroni, alla regia di entrambi gli atti unici. I due artisti si trasformeranno in una coppia di contadini, che si sono arricchiti grazie a una cospicua vincita al gioco del Lotto. L’inaspettata somma di denaro ha permesso loro di abbandonare la campagna per trasferirsi a Reggio Emilia, dove conducono la tanto desiderata “vita da signori” e dove cercano di adeguarsi alla raffinatezza dei nuovi ambienti. In breve tempo i coniugi si rendono conto che la dimensione cittadina è piena di insidie e che non è né bella né facile da affrontare, una consapevolezza che sarà elaborata con sapienza, intelligenza e capacità di tornare sui propri passi per conquistare il lieto fine e la platea, tra gag originali e divertenti.

Al luchet e Tugnett e la Mariana costituiscono il dodicesimo appuntamento del cartellone del Corso e il nono spettacolo in abbonamento, il singolo attore della compagnia Il Muretto è quindi un potenziale Premio Simpatia, il titolo con cui si accede direttamente al concorso Il Simpaticissimo, entrambi patrocinati da Il Resto del Carlino. Il primo riconoscimento è assegnato sommando il voto scritto, anonimo e volontario che ciascun spettatore è invitato a esprimere al termine di ogni rappresentazione in abbonamento, compilando la scheda di valutazione e gradimento che la maschera consegna quando si entra in sala. Il componente della formazione rivaltese con il maggior numero di preferenze tornerà sotto i riflettori di Via Sant’Ambrogio per sfidare gli altri nove eletti delle relative commedie legate a Il Simpaticissimo 2016, che sarà decretato da una pacifica lotta all’ultimo sketch. Tale gara è giunta alla sedicesima edizione e, come di consueto, darà vita all’omonima iniziativa a ingresso gratuito con cui, domenica 20 marzo, si concluderà la stagione dialettale e musicale, che, ancora una volta, è realizzata grazie al prezioso sostegno di numerosi esercizi del territorio.

GBaroni_IlMuretto

Giancarlo Baroni

 

L’abbonamento ai dieci spettacoli abbinati a Il Simpaticissimo costa 52 Euro, come l’anno scorso, e dà diritto a uno sconto del 10% presso il Conad Nuova Baragalla e il Ristorante Pizzeria Twiga. Basta mostrare il relativo tagliando alle casse del supermercato di Via Portella delle Ginestre – per spese superiori a 30 Euro – e nel locale di Via Fratelli Cervi, dove il ribasso sarà applicato anche ai commensali dell’abbonato. Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare il 339-7117163 o recarsi alla biglietteria del teatro, dalle 16:30 alle 18 di ciascun giorno di rassegna e mezz’ora prima dell’inizio delle rappresentazioni.

Pubblicato in Archivio Taggato con: ,