FAMIGLIA è futuro

Stampa articolo Stampa articolo

PRIMAPAGINA_LaLiberta_20160130

Nel discorso di san Prospero ho parlato di Dio come di un bene necessario per tutti. Anche per chi non crede in lui. Ripeto: è un’espressione paradossale, con cui ho voluto dire che il male più grande che possa succedere ad una società accade quando l’uomo pensa di essere Dio. In questi casi, nella storia antica e recente, nascono le guerre, le sopraffazioni, le ideologie. (Seconda parte dell’intervento del Vescovo all’incontro con i giornalisti). Quando l’uomo invece si riconosce come creatura, debole e imperfetta, bisognosa dell’aiuto di Dio e degli altri, allora può cercare di costruire assieme agli altri una convivenza rispettosa e carica di significati positivi.
Ho parlato della nostra società e della sua ricerca di una configurazione nuova perché sappia essere accogliente e nello stesso tempo sappia offrire il meglio della propria storia.

Continua a leggere l’editoriale a firma  del vescovo Massimo Camisasca su La Libertà del 30 gennaio

Per abbonarti al nostro giornale CLICCA QUI

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana Taggato con: , , , ,