Le celebrazioni del Giorno della Memoria a Reggio Emilia

Stampa articolo Stampa articolo

Il 27 gennaio di 71 anni fa le truppe sovietiche dell’Armata rossa, dirette a Berlino, scoprirono il campo di concentramento di Auschwitz e ascoltarono le testimonianze dei pochissimi sopravvissuti: per la prima volta si rivelava al mondo l’orrore del genocidio nazista.

Per non dimenticare e tenere viva la memoria dello sterminio di quegli anni, anche Reggio Emilia celebra il ‘Giorno della memoria’ con una serie di eventi e iniziative promossi dal Comune e dalla Provincia, in collaborazione con Anpi, Alpi-Apc, Anppia, associazioni Combattentistiche e d’Arma, Cgil, Cisl, Uil, Comunità ebraica di Modena e Reggio Emilia, Comitato democratico costituzionale, Fondazione I Teatri, Istituto Alcide Cervi, Istituto comprensivo Sandro Pertini 1 e 2, Istituto di istruzione superiore Motti, Istituto di istruzione superiore Galvani-Iodi, Istituto superiore di studi musicali ‘Peri-Merulo’, Istoreco, Liceo classico-scientifico statale Ariosto Spallanzani, Scuola primaria Madre Teresa di Calcutta, Sindacato pensionati italiani, Ufficio Scolastico provinciale di Reggio Emilia, Università degli studi di Modena e Reggio Emilia. Ne sono promotori anche Arcigay Gioconda, associazione culturale Equilibri, centro sociale Orologio, centro sociale Rosta Nuova, centro teatrale MaMiMò, circolo Arci Gardenia, circolo Arci Pigal, EquiLIBRI, Eutòpia–Rigenerazioni territoriali, Libera università Crostolo-Luc, NoveTeatro, Pro Forma Memoria, Teatro dell’Orsa.

giornata-della-memoria-gli-eventi-principali-L-3u4xV3

Tanti i contributi proposti, a partire dalla cerimonia di mercoledì 27 gennaio, alle ore 11, alla Sinagoga di via dell’Aquila 3/1, dove sarà depositata una corona a ricordo degli ebrei deportati accompagnata da letture del rabbino Beniamino Goldstein, alle quali seguiranno gli interventi del vicesindaco di Reggio Emilia, Matteo Sassi, del presidente della Provincia Giammaria Manghi, di Alberta Sacerdoti della Comunità ebraica di Reggio Emilia, e di Nando Rinaldi, direttore di Istoreco, che introdurrà alla visita guidata alla mostra ‘Disegna ciò che vedi‘ di Helga Weissova.

Sempre in occasione del 27 gennaio verranno allestite anche delle vetrine tematiche con esposizioni di libri e film all’ingresso della biblioteca Panizzi e nelle decentrate. Inoltre ci saranno letture, narrazioni, incontri e attività dedicate agli studenti delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado, svolte con la collaborazione di lettori volontari NatiperLeggere e NatiperlaMusica, Teatro dell’Orsa, associazione culturale EquiLibri.

Tra le altre iniziative in programma, alcune iniziate da poco, previste fino alla fine di febbraio 2016: proiezioni di film e documentari, incontri di formazione, testimonianze, mostre, spettacoli teatrali.

Tutti gli appuntamenti, salvo dove diversamente indicato, sono a ingresso libero e limitato ai posti disponibili.

Per informazioni: www.comune.re.it / 0522 456249

Programma iniziative Giorno della Memoria 2016

Pubblicato in Archivio Taggato con: ,