Con la Bibbia a scuola di evangelizzazione

Stampa articolo Stampa articolo

Torna «La Parola è acqua profonda». Iscrizioni aperte (entro il 13 febbraio)

Ritorna “La Parola è acqua profonda”. È la terza edizione del percorso promosso dall’Apostolato Biblico diocesano. Anche quest’anno viene ripetuta la formula dei sabati pomeriggio in Seminario (saranno tre: il 20 febbraio, il 12 marzo, il 9 aprile dalle 15 alle 18) e della domenica finale a Marola (il 22 maggio). Diversamente però dagli anni passati, l’accento verrà messo soprattutto sull’impiego della Bibbia in pastorale. E una pastorale che abbia come orizzonte anzitutto l’evangelizzazione di coloro ai quali si rivolge. Se è vero quello che sosteneva il compianto gesuita padre Silvano Fausti, noto biblista, nonché confessore del cardinal Martini, cioè che “l’evangelizzazione si fa prima di tutto con il Vangelo”, può avere un senso proporre un cammino che metta al centro la Bibbia come strumento fondamentale di una pastorale evangelizzatrice. Certo, perché la Bibbia possa assolvere a questo compito va conosciuta, va approfondita, va imparata a leggere. Soprattutto va amata. Ma come non amare un libro che in fondo, con le storie che raccoglie, se ben lette e ben comprese, narra anche le nostre storie?!

Continua a leggere l’articolo di Valerio Bassi su La Libertà del 23 gennaio

Per abbonarsi al nostro giornale cliccare QUI

ch-6

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana Taggato con: , ,