Giornata del Seminario: Cirenei della gioia

Stampa articolo Stampa articolo

Cirenei della gioia. Con questa efficace immagine don Tonino Bello esortava numerosi sacerdoti anziani ed ammalati, in viaggio sul treno verso Lourdes, a cogliere il senso della missione dei preti, oggi: “gente che aiuta a portare nel mondo la gioia”. Il vangelo di Luca, scrittore della misericordia di Cristo, che ci accompagna in quest’anno liturgico, riporta tra le prime pagine la sorprendente notizia che l’angelo rivolge ai pastori e che è da poco risuonata nelle nostre assemblee: “Ecco, vi annunzio una grande gioia” (Lc 2,10). Lo stesso Vangelo si conclude con l’esperienza della gioia che inaugura la vocazione missionaria della Chiesa: “Ed essi, dopo averlo adorato, tornarono a Gerusalemme con grande gioia” (Lc 24, 52). Secondo A. Schmemann, “noi dobbiamo recuperare il significato di questa grande gioia, e prendervi parte, prima ancora di discutere di programmi e missioni, progetti e tecniche” (Per la vita del mondo, ed. Lipa, p. 34).

Continua a leggere l’editoriale firmato da don Alessandro Ravazzini, rettore del Seminario, su La Libertà del 23 gennaio

Per abbonarsi al nostro giornale cliccare QUI

PRIMAPAGINA_LaLiberta_23012016

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana Taggato con: , , ,