17 in cammino per essere ministri della Misericordia

Stampa articolo Stampa articolo

Conosciamo meglio i preti di domani della nostra Diocesi

Sono 17, oggi, i giovani che stanno compiendo il cammino per diventare preti diocesani. Ora che Armin, l’iraniano, è già sacerdote, al lavoro come vicario parrocchiale a Novellara, il posto internazionale negli ambienti di viale Timavo, riorganizzati e rinnovati l’anno scorso, non è rimasto vacante: è occupato infatti da uno studente ghanese della diocesi di Kumasi. La data delle ordinazioni sarà anche quest’anno unica per diaconi e presbiteri, il prossimo sabato 14 maggio in Cattedrale. Intanto, questa domenica 24 gennaio è l’ottava giornata diocesana del Seminario. Un’occasione per pregare per le vocazioni, anzitutto, ma anche per sensibilizzare la comunità cristiana e per raccogliere contributi monetari.
Giova ricordare, a questo riguardo, che il percorso dei futuri preti dura attualmente da sei a sette anni, a seconda che sia previsto l’anno propedeutico che, in conformità ai nuovi Orientamenti Cei per i Seminari, è un periodo di ulteriore discernimento e approfondimento della chiamata del candidato al sacerdozio ministeriale.
L’esperienza feriale della Comunità del Seminario si può suddividere in tre ambiti. Il primo, naturalmente, è lo studio: sono circa ottanta gli esami necessari per portare a termine gli studi di Filosofia e Teologia, a cui si sommano la tesi finale e la lectio coram.

Continua a leggere tutto l’articolo di Edoardo Tincani su La Libertà del 23 gennaio

Per abbonarsi al nostro giornale clicca QUI

seminario-nuovo

Pubblicato in Articoli, Slide, Vita diocesana Taggato con: , , ,