Misericordia in famiglia

Stampa articolo Stampa articolo

Gesti e parole tra il Duomo e casa Gandellini

“Dovrei imparare a far alzare la Misericordia con me tutte le mattine”. Susanna, impiegata di 45 anni, è sposata con Daniele, 47, impiegato anche lui, ed è mamma di quattro bellissimi ragazzi che vanno dagli 8 ai 16 anni: Emanuele, Simone, Matteo e Andrea. Mi dice questa cosa mentre porta in tavola un vassoio con il caffè, la famiglia ha appena finito di pranzare: “Questo Giubileo straordinario, voluto da papa Francesco, dovrebbe insegnare a tutti proprio questa cosa, farci accompagnare, nelle nostre giornate, dalla misericordia, usarla per prima cosa con le persone che ci stanno accanto, come ha detto monsignor Alberto Nicelli domenica 27 dicembre in Cattedrale e come ripete spesso lo stesso Papa. Dobbiamo cominciare in famiglia fin dalle primo ore del giorno, ecco perché ho detto che dovrebbe alzarsi con noi”. I Gandellini abitano una bella casa di Gualtieri e il 27 dicembre, insieme ad altre famiglie dell’unità pastorale, sono andati a Reggio per celebrare il Giubileo della Misericordia.

Leggi il testo integrale dell’articolo di Giuseppe Maria Codazzi su La Libertà del 9 gennaio 2016

Per un 2016 di Belle Notizie clicca e abbonati al nostro giornale

famiglia Gandellini

Pubblicato in Articoli, Slide, Vita diocesana Taggato con: , ,