L’Arte prende vita e stupisce

Stampa articolo Stampa articolo

In Duomo i «quadri viventi» degli studenti delle scuole «Immaginache»

Sabato 19 dicembre gli studenti della scuola media “Mariachiara” di Sant’Ilario d’Enza, all’interno degli spazi del Duomo di Reggio Emilia, sapientemente scelti e illuminati, hanno dato forma e vita a celeberrime opere di Guido Reni, Andrea del Sarto, Pontormo, Antonello da Messina ed altri artisti del ’500.
Il primo quadro è l’Educazione delle vergini, che giovani studentesse hanno interpretato indossando le vesti delle fanciulle che si accingono al ricamo e alla conversazione discreta. Undici sono le ragazze che assumono la postura, la direzione dello sguardo e lo stupore dei visi delle adolescenti che si aprono alla vita.
Segue l’Annunciazione di Andrea del Sarto, che ci mostra la Vergine Maria – con una veste rossa all’interno della sua casa – la quale accoglie il giovane angelo. Il ragazzo che interpreta il messaggero divino sussurra parole che turbano la fanciulla incredula.
Proseguendo ci appare, illuminata da una luce magica, una fanciulla bellissima che rappresenta L’Annunciata di Antonello da Messina. L’effetto è straordinario, un brivido ci percorre la schiena. Lo sguardo profondo, gli occhi rivolti al mistero, la mano sinistra che chiude il velo e la mano destra che sembra fermare un tempo che non si può spiegare razionalmente, il volto giovane e fresco di una fanciulla che sa e custodisce.

Leggi l’articolo intero di Franco Carmelita Torricelli su La Libertà del 9 gennaio 2016

Clicca e rinnova online il tuo abbonamento, è più conveniente!

arte-prende-vita

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura Taggato con: , ,