Il Corso di Rivalta inaugura il 2016 con la commedia dialettale

Stampa articolo Stampa articolo

Il Corso di Rivalta dà il benvenuto al 2016 con L’é dimondi dmèi consumer al scherpi che i linsòo, due atti scritti, interpretati e diretti da Antonio Guidetti, sabato 9 gennaio salirà sul palcoscenico di Via Sant’Ambrogio insieme alla storica compagnia Artemisia Teater, con la quale animerà l’ottavo appuntamento della XXV Rassegna di Teatro Dialettale e Musicale organizzata dalla sala alle porte della città. La formazione presenterà l’ultima commedia nata dalla fervida fantasia dell’artista reggiano, un concentrato di divertimento che inizierà alle 21:15 e coinvolgerà il pubblico nelle avventure di Aronne, sposato con l’autoritaria Domizia. Il rapporto tra marito e moglie è talmente compromesso che l’uomo comincia a progettare la fuga dalla sua soffocante quotidianità, ma non trova il coraggio e l’occasione per allontanarsi da casa, dove abita con la consorte e il cognato Tolomeo, caratterizzato da un innocuo ritardo mentale. Il momento giusto arriva con una lettera recapitata da Carlèina, la nuova postina del quartiere: la missiva, infatti, gli offre l’opportunità di recarsi a Senigallia per incontrare Debora Colasanti, una vecchia fiamma in grado di aiutarlo a riconquistare il proprio equilibrio psicologico. Aronne deve giustificare un viaggio di quindici giorni e costruisce un ottimo pretesto con l’aiuto di Carlèina e Tolomeo, un pretesto complicato e di sicura efficacia che sarà messo a dura prova dall’intervento di altri personaggi, come Carola e Pandino.

PhGruppoArtemisiaTeater

Sesta in abbonamento, la rappresentazione vedrà impegnati lo stesso Guidetti, Cristina Cavalca, Giulietta Mora, Maurizio Bondavalli, Tiziana Patacini e Mauro Aimi. Il singolo attore dell’Artemisia Teater è un potenziale Premio Simpatia, il titolo con cui si accede direttamente al concorso Il Simpaticissimo, entrambi patrocinati da Il Resto del Carlino. Il primo riconoscimento è assegnato sommando il voto scritto, anonimo e volontario che ciascun spettatore è invitato a esprimere al termine di ogni rappresentazione in abbonamento, compilando la scheda di valutazione e gradimento che la maschera consegna quando si entra in sala. Il componente della formazione di Reggio Emilia con il maggior numero di preferenze tornerà sotto i riflettori rivaltesi per sfidare gli altri nove eletti delle relative commedie legate a Il Simpaticissimo 2016, che sarà decretato da una pacifica lotta all’ultimo sketch. Tale gara è giunta alla sedicesima edizione e, come di consueto, darà vita all’omonima iniziativa a ingresso gratuito con cui, domenica 20 marzo, si concluderà il cartellone del Corso, che, ancora una volta, è realizzato grazie al prezioso sostegno di numerosi esercizi del territorio.

La Stagione 2015-2016 proseguirà con un altro spettacolo in abbonamento, i cui protagonisti saranno due autentici fuoriclasse della risata e dell’improvvisazione: Mauro Incerti e Andrea Zanni, che sabato 23 (gennaio, ndr.) presenteranno S.O.S. Tato – Soluzione comica per figli “bamboccioni”, esilarante commedia impreziosita dalla musica di Omar Rizzi.

L’abbonamento ai dieci spettacoli abbinati a Il Simpaticissimo costa 52 Euro, come l’anno scorso, e dà diritto a uno sconto del 10% presso il Conad Nuova Baragalla e il Ristorante Pizzeria Twiga. Basta mostrare il relativo tagliando alle casse del supermercato di Via Portella delle Ginestre – per spese superiori a 30 Euro – e nel locale di Via Fratelli Cervi, dove il ribasso sarà applicato anche ai commensali dell’abbonato.

Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare il 339-7117163 o recarsi alla biglietteria del teatro, dalle 16:30 alle 18 di ciascun giorno di rassegna e mezz’ora prima dell’inizio delle rappresentazioni.

Pubblicato in Archivio Taggato con: , ,